Trancetti "quasi sacher"

Questi piccoli dolcetti sono morbidissimi, cioccolatosi e il leggero gusto aspro dato dalla confettura di albicocca  è perfetto insieme al cioccolato croccante della glassa. A me piacciono tantissimo.
Cosa ti serve
per una teglia di cm. 25x37 di dimensione
220 gr. di cioccolato fondente
220 gr. di burro
5 uova
175 gr. di zucchero
1 bustina di zucchero vanigliato
90 gr. di mandorle sbucciate tritate
90 gr. di farina 00
Per farcire
confettura di albicocche passata finemente
glassa al cioccolato fondente
Come si fanno
Sciogli il cioccolato con il burro a bagnomaria.
Mischia la farina 00 con le mandorle tritate.
Monta le uova con lo zucchero e lo zucchero vanigliato, fino ad ottenere un composto bello soffice e montato.
Aggiungi il cioccolato fuso incorporandolo delicatamente per non smontarlo.
Infine aggiungi la farina con le mandorle sempre mescolando delicatamente per non smontare il composto.
Versa il composto nella teglia foderata con carta forno e metti in forno a 170° per 25 minuti circa (fai comunque la prova stecchino quando esce asciutto il dolce è pronto).
Appena cotto spalmalo con un leggero strato di confettura di albicocca calda.
Se non trovi la confettura già passata finemente allora passala con il minipimer; non ci devono essere pezzi altrimenti quando glassi con il cioccolato non viene bella liscia.
Per glassare io ho faccio così:
Sciolgo la glassa di cioccolato a bagnomaria, tengo la teglia in posizione quasi verticale, verso il cioccolato fuso nella parte che tengo alta e faccio scorrere giù il cioccolato facendo attenzione a coprire tutta la teglia. Recupero il cioccolato in eccedenza facendolo colare su un foglio di carta forno (che una volta asciutto lo recupero e lo conservo per un'altra preparazione).
Per ottenere i trancetti ci sono 2 modi:
  1. Taglia a cubetti, di misura che preferisci, prima che la glassa si solidifichi completamente. 
  2. Lascia che la glassa si solidifichi e poi taglia a cubetti scaldando la lama del coltello sotto l' acqua bollente, asciugala con uno straccio e taglia. La lama calda ammorbidisce il cioccolato consentendo un taglio perfetto senza romperlo (io faccio sempre così).
  3. Se li mangi subito sono fantastici.


Con questa ricetta partecipo al contest di:




Le spumiglie

Se fai sempre dolci è inevitabile l'accumulo di albumi e allora o li butti o devi smaltirli con qualche preparazione.
Una di queste è senz'altro la meringa o spumiglia.
La mia amica Chiara impazzisce per le meringhe e allora ho deciso: 
accontento pure lei.
Questa volta ho provato questa ricetta di G. Pina e ho ottenuto delle ottime spumiglie. La ricetta è questa:
Cosa ti serve
per circa 50 spumiglie
350 gr. di zucchero semolato
175 gr. di albume
succo di 1/2 limone
Come si fanno
Metti nel recipiente della planetaria, o sbattitore, l' albume e fai andare velocemente con la frusta a tanti fili. Quando l'albume comincia a strutturarsi, unisci lo zucchero in tre volte, attendendo che il composto ritorni ad essere spumoso e compatto prima di aggiungerne altro. Aggiungi il succo di limone e continua a montare finchè, mettendo la frusta in centro, questa resterà in posizione verticale.
Trasferisci il composto in una sacca da pasticceria con bocchetta che più ti piace e forma le spumiglie su una teglia foderata di carta forno.
Per la cottura delle spumiglie è consigliato il forno a 100-120 gradi per 80 minuti in assenza di umidità quindi con il forno aperto aiutandoti con cucchiaio posto a contrasto nello sportello del forno. Saranno pronte quando schiacciandole con le dita si sbricioleranno.
Io le ho "cotte" nell'essicatore per 4 ore.
Da quando ho scoperto che le meringhe, spumiglie ecc.. messe nell'essicatore per 4 ore, diventano croccanti, asciutte e bianchissime come quelle che si acquistano le faccio spesso.
Per fare le striature colorate ho sporcato l'interno della sacca da pasticceria con il colore per alimenti prima di mettere dentro il composto montato e poi ho formato le spumiglie.

Biscotto farcito con crema cioccolato e rum

Mettendo un pò di ordine tra le mie ricette, mi è venuta tra le mani questa che è la ricetta di uno tra i biscotti che faccio sempre per regalare a natale. E' un biscotto che piace tantissimo a tutti e mi è venuta voglia di rifarlo. Questa è la ricetta: 
Cosa ti serve
per circa 60 pezzi:
500 gr. di farina
200 gr. di zucchero a velo
370 gr. di burro o margarina 
5 tuorli
Per la crema al cioccolato
90 gr. di burro
180 gr. di zucchero a velo
2 tuorli
135 gr. di panna fresca
3 cucchiai di Rum
180 gr. di cioccolato fondente
Inoltre
glassa al cioccolato


Preparare la frolla:
Impastare burro e zucchero a velo, aggiungere i tuorli e poi la farina. Imapastare fino a rendere l' impasto liscio quindi, mettere a riposo in frigorifero per almeno tre ore.

Preparare la crema al cioccolato e rum:
Burro e cioccolato sciolti a bagnomaria.
Aggiungere lo zucchero, il rum e i tuorli e per ultima la panna fresca liquida, amalgamare bene continuando a mescolare.
Lasciare sul fuoco per circa 2 minuti e poi passare la crema ottenuta in un contenitore e lasciarla raffreddare per alcune ore in frigorifero (l'ideale sarebbe prepararla la sera prima di usarla).   

Stendere la frolla di uno spessore di circa 3 mm., ottenere dei dischetti tagliando con stampini rotondi di 5 cm. di diametro e metterli su una placca foderata di carta da forno.
Mettere in forno a 180° per circa 10-15 minuti fino a leggera colorazione della parte sotto. Lasciare raffreddare.

Farcire i biscotti ottenuti, con la crema, chiuderli a 2 a 2 e intingerli per metà nella glassa di cioccolato fuso. 
Fare asciugare su un foglio di carta forno oppure su una griglia.

Con questa ricetta partecipo al contest di Stefania "Piccole dolci delizie" del blog:










Meringata alle fragole

Fare le meringhe è sempre stata una sfida. Le volte che ho provato mi venivano sempre di quel colore tipo biege o marroncino e non mi piacciono così. Finchè un giorno ho scoperto che con l' essicatore, che io usavo per essicare qualche frutto e le arance per le mie decorazioni di natale, vengono meravigliose, asciutte e cosa che mi piace ancora di più restano bianche, bianche candide. E dopo questa scoperta o cominciato a fare meringhe ogni volta che ho degli albumi che avanzano.
Oggi ho voluto fare questa meringata di fragole che è risultata buonissima.
Cosa ti serve
 per tutto il dolce:
1 limone
250 gr. di albume
500 gr. di zucchero
sale
110 gr. di acqua
500-600 gr. di fragole
40 gr. di zucchero a velo
100 gr. di crema pasticcera
250 gr. di panna fresca
 Per la meringa all'italiana
per i 2 dischi e le meringhette per farcire:
80 ml. di acqua  
qualche goccia di succo di limone
1 pizzico di sale
200 gr. di albume
400 gr. di zucchero
Per la farcitura
30 ml di acqua
100 gr. di zucchero
qualche goccia di succo di limone
1  pizzico di sale
50 gr. di albumi
250 ml di panna fresca
40 gr. di zucchero a velo
100 gr. di crema pasticcera
250 gr. di fragole
Per guarnire
300 gr. di fragole
Come si fa
Per prima cosa dovete preparare la crema pasticcera e la meringa all’italiana per i due dischi e le meringhe per completare la torta, la sera prima di  assemblare il dolce.
MERINGA ALL’ ITALIANA PER I 2 DISCHI E LE MERINGHE PER LA FARCITURA:  
In un pentolino mettere l’ acqua con lo zucchero e mettere sul fuoco.
Nel frattempo montare gli albumi, a neve ferma, con un pizzico di sale e qualche goccia di limone. Portare lo zucchero con l’ acqua a ebollizione e far raggiungere la temperatura di 120° quindi, versare a filo questo sciroppo sopra gli albumi sempre continuando a montare finché il composto non si sarà raffreddato completamente.
Create due dischi di meringa abbastanza spessi con la sacca da pasticcere su carta da forno, segnando con una matita il cerchio che servirà da guida per formare i cerchi di uguale misura che sarà la base per la torta e tante piccole meringhe per completare il dolce.
Mettere in forno a 60-70 gradi e lasciare "asciugare" per almeno 4 ore a forno leggermente socchiuso.
Io le ho fatte "ascuigare" nel essicatore per circa 4 ore.
PER LA FARCITURA
Lavate e tagliate le fragole a piccoli pezzetti, quindi sbriciolate grossolanamente le piccole meringhe che avrete precedentemente cotto insieme ai due dischi.
Prendere poi altri 50 gr. di albumi a temperatura ambiente,  100 gr. di zucchero,  30 ml di acqua, un pizzico di sale e qualche goccia di succo di limone per preparare dell’altra meringa, come fatto per i dischi, montate anche 250 ml di panna fresca e a pochi secondi prima di terminare di montare, aggiungete 40 gr. di zucchero a velo.
Frullare con il minipiner 50 gr. di fragole.
Mescolate la panna montata con la crema pasticcera ben lisciata e fredda, quindi la meringa all’italiana (morbida e non cotta), e metà dei 250 gr. di fragole  tagliate a pezzetti.
ASSEMBLAGGIO DEL DOLCE
Prendere un disco di meringa, spalmare metà della crema ottenuta, spargere sopra la crema una parte delle fragole a pezzi tenute da parte, alcune meringhette sbriciolate e metà delle fragole frullate messe a macchia sopra la crema. Coprire con l’ altro disco di meringa e ricoprire con il resto della crema, le fragole a pezzi e quelle frullate rimaste e altre meringhe sbriciolate.
Mettere il dolce a riposo nel freezer per 3-4 ore.
Al momento di servire tagliare a spicchi le fragole per guarnire e metterle sopra lo strato di crema, finire con delle meringhe sbriciolate e alcune intere a piacere.


Con questa ricetta partecipo al contest di Dani di:

Torta mimosa

Oggi voglio regalare, virtualmente, a tutte le donne questo dolce che è diventato il classico dolce per festeggiare l' 8 marzo.
E' un dolce fatto con il pan di spagna inzuppato con bagne a piacere che possono essere bagna allo strega, oppure all' aurum ecc.. io ho usato una bagna alle fragole perchè lo possano mangiare anche i bambini.

Per prima cosa dobbiamo preparare il pan di spagna con un poco di anticipo meglio il giorno prima.
Premetto che io ho fatto 2 pan di spagna. A uno ho tolto la crosta dalla parte sopra e tutto intorno, dall' altro ho preso qualche fetta, sempre private della crosta, e le ho tagliate tutte a cubettini che serviranno per coprire tutto il dolce. La parte restante del pan di spagna io l'ho tagliata tutta a fette e messa nel congelatore così sarà già pronto da usare per altre preparazioni.
Cosa ti serve
per il pan di spagna
1 tortiera di cm. 24-26 di diametro
250 gr. di uova intere (ca. 5 uova di mis. M) io ho usato quelle a pasta gialla per ottenere il pan di spagna di colore giallo
175 gr. di zucchero
150 gr. di farina 00
50 gr. di fecola di patate
1 bustina di vanillina
1/2 cucchiaino di lievito facoltativo
Come si fa
Montare benissimo le uova con lo zucchero, finchè il composto risulterà sofficie e ben montato (alzando le fruste il composto deve "scrivere").
Setacciare la farina con la fecola e la vanillina e unirle al composto montato di uova, servendosi di una spatola e facendo attenzione a non smontarlo.
Imburrare e infarinare uno stampo e versare l’ impasto.
Mettere in forno caldo a 175° per 20-30 minuti.
Quando si sarà raffreddato possiamo tagliarlo o a fette o a strati, come in questo caso, e farcire.
Per la crema pasticcera
500 gr. di latte intero
4 tuorli
120 gr. di zucchero
50 gr. di amido di mais
2-3 pezzi di buccia di limone (solo la parte gialla)
1 bustina di vanillina
250 gr. di panna fresca montata semimontata
Versare in un pentolino il latte, e la buccia di limone mettere sul fuoco e portare quasi ad ebollizione.
In una ciotola miscelare i tuorli con lo zucchero senza montarli, aggiungere l' amido di mais e mescolare.
Versare il composto di uova e zucchero nel latte, mescolare bene e rimettere sul fuoco. Sempre mescolando cuocere a fuoco medio fino a che girando la crema rimane per qualche istante il segno del passaggio della frusta,togliere dal fuoco aggiungere la vanillina. Versare in un recipiente e coprire con la pellicola trasparente e far raffreddare.
Montare (non completamente) 250 gr. di panna fresca, prelevarne 4 cucchiaiate e incorporarle alla crema pasticcera.
Bagna alle fragole
150 gr. di purea di fragole
150 gr. di zucchero liquido al 70% (7 parti di zucchero e 3 di acqua fatti bollire e leggermente addensare)
55 gr. di acqua
20 gr. di maraschino
Frullare le fragole con un frullatore ad immersione, aggiungere lo zucchero liquido, l'acqua e il maraschino amalgamare il tutto e tenere da parte.
Assemblaggio del dolce:
Togliere tutta la crosta esterna del pan di spagna e tagliare in 3 strati. Bagnare il pan di spagna con la bagna alle fragole, spalmare sopra alla bagna un leggerissimo strato di panna montata e farcire con della crema pasticcera, coprire con un' altro strato di pan di spagna con la parte inzuppata verso l' alto, e farcire come prima. Chiudere con il terzo strato.
Spalmare un leggero velo di panna tutto intorno il dolce che servirà da collante per i cubetti di pan di spagna. Ricoprire tutto il dolce con i cubettini di pan di spagna.
Mettere in frigorifero a riposare.








Bignè alla crema pasticcera e zabaione

Mi piace fare i bignè. E' una soddisfazione guardarli mentre si gonfiano nel forno. Questa volta ho voluto provare a farcirli anche con questa crema allo zabaione tratta dal "Manuale pratico di pasticceria" di Giovanni Pina
Cosa ti serve
 per 60 bignè piccoli:
150 gr. di burro
150 gr. di acqua
150 gr. di farina
5 uova
1 pizzico di sale
Per farcire
crema pasticcera
crema zabaione 
cioccolato fondente
Come si fanno
Versare l’acqua in un pentolino, unire il burro (tenuto a temperatura ambiente) e cuocere a fuoco moderato.
Quando il burro è completamente fuso versare la farina setacciata tutta in una volta.
Mescolare energicamente e cuocere a fuoco lento per 2- 3 minuti continuando a girare con un cucchiaio di legno facendo attenzione che la farina non bruci.
Quando abbiamo ottenuto un impasto compatto lo versiamo nel recipiente della planetaria.
Unire un uovo alla volta, sbattere per 2 minuti circa prima di aggiungere il successivo e così via. Incorporate tutte le uova far girare la planetaria ancora per un minuto e completare poi a mano.  
Versate il composto in una sacca da pasticcere e formare delle piccole noci di impasto su una teglia leggermente imburrata (appena, appena velata) così i bignè durante la cottura mantengono il fondo piatto e non si deformano, quindi e meglio non usare la carta forno.
Infornare per 25 minuti circa in forno caldo a 180°.
Una volta cotti farcire e decorare.
Per la crema pasticcera:
375 gr. di latte
125 gr. di panna fresca
175 gr. di zucchero
125 gr. di tuorli (ca. 7 uova di mis. M)
40 gr . di amido di mais
1/4 di bacca di vaniglia
Versare in un pentolino il latte, la panna e la bacca di vaniglia, mettere sul fuoco e portare quasi ad ebollizione.
In una ciotola miscelare i tuorli con lo zucchero senza montarli, aggiungere l' amido di mais e mescolare.
Versare il composto di uova e zucchero nel latte, mescolare bene e rimettere sul fuoco. Sempre mescolando cuocere a fuoco medio fino a che girando la crema rimane per qualche istante il segno del passaggio della frusta. Versare in un recipiente e coprire con la pellicola trasparente e far raffreddare.
Per lo zabaione
65 gr. di marsala secco
40 gr. di tuorli
40 gr. di zucchero
10 gr. di fecola di patate
In un pentolino scaldare il marsala; intanto in una ciotola mescolare i tuorli con lo zucchero, aggiungere la fecola e versare il marsala caldo continuando a mescolare. Cuocere il tutto a fuoco medio fino al primo bollore. Versare lo zabaione in una ciotola e far raffreddare.
Prendere 150 gr. di crema pasticcera e unire a 130 gr. di zabaione agitare con la frusta fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.
Farcire i bignè con le 2 creme. Glassare i bignè farciti di crema pasticcera con la glassa al cioccolato fondente.
Per i bignè allo zabaione ho fatto una glassa allo zabaione e zucchero fondente che volendo si può acquistare già pronto, io ho voluto provare a farlo:
Per lo zucchero fondente
250 gr. di zucchero
75 gr di acqua

Mettere in un pentolino l'acqua con lo zucchero e cuocere a fuoco vivo fino a raggiungere i 120°. Stendere la massa ottenuta sopra a un tappettino di silicone e lavorarlo con una spatola come per impastare fino a che la massa non diventa bianca e resistente. 
Prelevare 150 gr. di zucchero fondente e portarlo a una temperatura di 34-36 gradi, aggiungere lo zabaione rimasto ca. 20 gr. per aromatizzare,incorporare bene, intingere la parte sopra dei bignè e far asciugare. 











Crostata della nonna


Questa torta è una di quelle che faccio più spesso e che mi riescono meglio e soprattutto piace molto a tutti in famiglia e non solo.
Cosa ti serve
per la pasta frolla
500 gr. di farina 00 
250 gr. di burro
200 gr. di zucchero
Buccia di limone grattugiata
1 bustina di lievito
1 bustina di vanillina
3 tuorli
1 uovo intero
1 pizzico di sale
Per la crema
4 tuorli
120 gr. di zucchero
50 gr. di amido di mais
500 gr. di latte intero
2 pezzi di buccia di limone
1 bustina di vanillina o stecca di vaniglia
3 cucchiaiate di panna fresca semimontata
Pinoli o gocce di cioccolato (facoltativi)
Per decorare
Mandorle intere spellate 

Preparare la frolla:
Farina, sale, vanillina, buccia di limone grattugiata e lievito mischiati assieme.
Forma una fontana e al centro lavora prima il burro con lo zucchero, aggiungi le uova, e comincia a incorporare il tutto.
Oppure metti nel recipiente della planetaria il burro con lo zucchero, azionala e fai amalgamare un poco quindi aggiungi le uova e continua a lavorare per qualche secondo. Infine aggiungi le polveri mischiate assieme, rendi l'impasto liscio, forma un panetto e metti a riposo in frigo per un paio d' ore.
Per la crema:
Metti sul fuoco il latte con la buccia di limone.
Lavora lo zucchero con i tuorli, aggiungi la farina e comincia a diluire con un pò di latte sempre girando (per non far cucinare le uova).
Versa il composto di uova nella pentola con il latte e metti sul fuoco finché non comincerà a bollire.
Togli dal fuoco, aggiungi la vanillina e mischia bene.
Togli anche le bucce di limone.
Versa in una pirofila, meglio di vetro, e copri la crema con pellicola trasparente (messa a contatto con la crema) e fai raffreddare.
Stendi la frolla e per ricavare il cerchio che servirà da coperchio per il dolce, io faccio così: stendo  una parte di impasto, la metto sopra un foglio di carta forno, con lo stampo che mi servirà per cucinare il dolce, mi segno la circonferenza e lo rifinisco. Metto il foglio di carta forno con la pasta sopra a riposo in frigo. 

Nel frattempo fodera lo stampo (fondo e bordo) con il resto della pasta frolla.
Prendi la crema, con una frusta rendila fluida e cremosa, quindi aggiungi 3 cucchiaiate di panna fresca semimontata 
incorporandola dal basso verso l'alto. Se vuoi puoi aggiungere qualche manciata di pinoli oppure gocce di cioccolato.
Versa la crema nello stampo foderato con la frolla, pareggia la crema, copri con il coperchio e sigilla.
Decora con alcune mandorle sbucciate e inforna a 180° per ca. 50-55 minuti.
Una volta freddo spolverizza con del zucchero a velo.


Biscotto bicolore nocciole e rum

La settimana sta per finire e anche questi biscotti che di solito faccio, ormai da qualche anno, sempre  nel periodo dell' avvento. Li preparo insieme ad altri tipi che poi confeziono e regalo per natale.
Questi mi picciono perchè trovo siano una simpatica alternativa alle girelle bicolore e poi vanno benissimo sia con il tè che con il caffè
Cosa ti serve
per 55-60 pezzi:
400 gr. di farina 00 
180 gr. di margarina o burro
180 gr. di zucchero
1 bustina di zucchero vanigliato bourbon
1 uovo
1 cucchiaino di lievito
1 presa di sale
 cucchiai di latte
50 gr. di cioccolato fondente
50 gr. di nocciole tritate fine
1 cucchiaino di rum
Inoltre
1 albume per spennellare gli strati
Come si fanno
Farina, margarina, zucchero, zucchero vanigliato, uova, lievito, sale e latte impastare. Dividere l' impasto a metà,in una metà della pasta aggiungere il cioccolato fuso e le nocciole, all’ altra metà aggiungere il rum.
Avvolgere i 2 impasti nella pellicola, mettere in frigo per circa 3 ore.
Stendere gli impasti, su un piano di lavoro infarinato, ciascuno in 1 rettangolo (di 40x16 cm.) e sovrapporli. Per far aderire gli strati spennellare con l' albume.
Poi tagliare orizzontalmente in 10 strisce (4 cm. di larghezza). Sovrapporre le strisce a 2 a 2, (così otteniamo un blocco formato da uno strato bianco uno al cacao uno bianco e un' altro al cacao) avvolgerle con della carta di alluminio e conservare in frigo per qualche ora.
Tagliare i blocchi ottenuti in fette di circa 7 mm. Mettere su placca da forno, foderata di carta, e mettere in forno a 175-180° per circa 10-12 minuti.
Raffreddare e eventualmente glassare con il cioccolato fondente i lati.


Con questa ricetta partecipo al contest
"Biscotto per la mia colazione" organizzato dal blog La cucina di Irina


Designed by FlexyCreatives