Torta di fragole

Primavera tempo di colori, sole e tempo di fragole e con le fragole oggi ho fatto questa torta. E' una torta soffice e delicata.
Anche se ho messo metà delle fragole dopo aver versato nello stampo metà dell’impasto e le rimanenti sopra, sono precipitate tutte verso il fondo della torta. Comunque, l'effetto finale è ottimo: prima si sente la morbidezza dell’impasto e poi arrivano le fragole. Buonissima lo stesso! 
Cosa ti serve
450 gr. di fragole tagliate a pezzetti
1 cucchiaio di zucchero
180 gr. di burro
180 gr. di zucchero
220 gr. di farina 00
5 uova
1 limone
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina
1 cucchiaio di rum
Sale
Come si fa
Taglia le fragole a pezzetti, aggiungi 1 cucchiaio di zucchero e qualche goccia di limone e lasciale da parte.
Separa i tuorli dagli albumi.
Monta a neve ferma gli albumi con un pizzico di sale e mettili da parte.
Monta molto bene il burro con lo zucchero e la buccia di limone grattugiata, aggiungi un tuorlo alla volta sempre continuando a montare.
Unisci la farina al lievito e la vanillina, aggiungili al composto di burro, zucchero e uova. Aggiungi qualche cucchiaiata di albumi montati per allentare un’pò l’impasto così sarà più facile unire il resto degli albumi. Ricorda di incorporarli mescolando dal basso verso l’alto senza smontarli.
Versa metà dell’impasto in uno stampo imburrato e infarinato e distribuisci metà delle fragole sopra l’impasto, ricopri tutto con l’altra metà dell’impasto. Disponi sopra il resto delle fragole.
Metti in forno già caldo a 175° per circa 45 minuti.
Sforma, fai raffreddare e spolverizza con lo zucchero a velo.  


  






Torta diplomatica


Cosa ti serve
2 rotoli di pasta sfoglia fresca pronta
1 disco di pan di spagna
crema chantilly 
bagna al rum
Per il pan di spagna
Ingredienti per 1 tortiera di cm. 24-26 di diametro
250 gr. di uova intere (ca. 5 uova di mis. M)  
175 gr. di zucchero
150 gr. di farina 00
50 gr. di fecola di patate
 l'interno di 1/2 bacca di vaniglia
Come si fa
Monta benissimo le uova con lo zucchero e la vaniglia, finché il composto risulterà soffice e ben montato (alzando le fruste il composto deve "scrivere").
Setaccia la farina con la fecola, uniscile al composto montato di uova servendoti di una spatola e facendo attenzione a non smontarli.
Imburra e infarina uno stampo e versa l’ impasto.
Metti in forno caldo a 175° per 25-30 minuti.
Quando si sarà raffreddato taglialo a fette o a strati, come preferisci usarlo. Le fette oppure gli strati che non usi li puoi congelare e usarli per altre preparazioni.
Per la crema chantilly
500 gr. di latte intero
4 tuorli
120 gr. di zucchero
40 gr. di amido di mais
1  pezzo di buccia di limone (solo la parte gialla)
1/2 bacca di vaniglia 
200 gr. di panna fresca semimontata
1/4 di foglio di gelatina
Come si fa
Metti in un pentolino il latte, la buccia di limone e metà dello zucchero, metti sul fuoco e porta quasi ad ebollizione.
In una ciotola miscela i tuorli con lo zucchero senza montarli, aggiungi l'interno della mezza bacca di vaniglia, l' amido di mais e mescola.
Versa il composto di uova e zucchero nel latte, mescola bene e rimetti sul fuoco. Sempre mescolando cuoci a fuoco medio fino a che girando la crema, rimane per qualche istante il segno del passaggio della frusta. Togli dal fuoco, versa la crema in un recipiente e copri con la pellicola trasparente a contatto e lasciala raffreddare.

Per la bagna al rum
200 gr. di acqua
100 gr. di zucchero
1 piccolo pezzo di buccia di limone
1 bustina di vanillina
50-100 gr. di rum 
Come si fa
Fai bollire l’ acqua con lo zucchero e la buccia di limone, aggiungi la vanillina.
Fai raffreddare e unisci il liquore. Quello che ti avanza lo puoi conservare in una bottiglia chiusa.
Assemblaggio del dolce
Stendi la pasta sfoglia su carta da forno, buca tutta la superficie con una forchetta (così facendo eviti che durante la cottura la pasta sfoglia si gonfi). Spolverizzala con zucchero a velo e mettila in forno a 180°- 190° per 10-15 minuti.
Quando la sfoglia sarà cotta, prima che si raffreddi, cospargila con il burro di cacao (se riesci a trovarlo è ottimo per far si che la sfoglia a contatto con l'umidità della crema e del frigorifero resti impermeabile).
Metti la gelatina in acqua fredda.
In una ciotola metti due cucchiai di crema pasticcera e scaldala al microonde, sciogli bene nella crema la gelatina strizzata dall'acqua e aggiungila alla restante crema (aggiungendo un po' di gelatina alla crema pasticcera prima di unirla alla panna ottieni una chantilly che, una volta raffreddata, resterà più soda).
Aggiungi la panna fresca semimontata incorporandola alla crema senza smontarla mescolando dal basso verso l'alto.
Dai 2 cerchi di sfoglia ricava 2 cerchi uguali, i bordi ritagliati riducili in briciole.
Su un piatto da portata metti uno dei fogli di sfoglia, stendi sopra uno strato di crema e sopra la crema il disco o le fette di pan di spagna. Inzuppa il pan di spagna con la bagna al rum e sopra stendi un'altro strato di crema e ancora sopra l'altro foglio di pasta sfoglia. Spalma un poca di crema tutto intorno al dolce e fai aderire alla crema le briciole di sfoglia. Fai riposare in frigorifero qualche ora e prima di servire spolverizza con lo zucchero a velo.



giovedì 19 aprile 2012
Laguna di Venezia di sera dopo un temporale
giovedì 19 aprile 2012
Laguna di Venezia di sera dopo un temporale




Crostata alla confettura di pesche home made

La crostata è uno dei primi dolci che ho provato a fare quando mi è iniziata la passione per i dolci, e quando ho visto l’iniziativa di Morena “un dolce al mese” che questo mese propone la Crostata con la marmellata, mi sono detta: è l’ occasione per postare la mia ricetta e di usare la confettura di pesche fatta in casa che mi è stata regalata dalla mia collega Arianna che ha un’azienda agricola nel trevigiano che oltre ad alberi da frutta coltiva due ottimi prodotti tipici locali della Marca Trevigiana come il Radicchio Trevigiano e gli Asparagi Bianchi.
Cosa ti serve
500 gr. di farina 00
250 gr. di burro
180 gr. di zucchero
1 pizzico di buccia di limone grattugiata
1 bustina di vanillina
3 tuorli
1 uovo intero
1 pizzico di sale
Confettura di pesche
Come si fa
Pesa la farina, aggiungi il sale e la vanillina.
Metti nella planetaria lo zucchero con il burro a pezzetti e la buccia di limone grattugiata, azionala solo il tempo necessario agli ingredienti per amalgamarsi e quindi unisci le uova e continua a lavorarli ancora per qualche secondo, infine aggiungi la farina con il sale e la vanillina e continua a lavorare tutti gli ingredienti solo il tempo necessario ad ottenere un impasto liscio e compatto. Dai alla pasta una forma di panetto, avvolgila nella pellicola trasparente e mettila a riposo in frigorifero per almeno 2 ore prima di usarla.
Lavora la pasta solo per renderla liscia, quindi stendi una parte e ricava un cerchio che ti servirà per foderare il fondo della teglia.
Distribuisci la confettura sulla frolla lasciando libero un margine di circa 1 centimetro.
Quindi con la frolla rimanente forma dei rotolini  fini e disponili formando una griglia, come più ti piace, sopra la confettura.
Forma anche un rotolo più grosso della lunghezza sufficiente a formare il bordo intorno allo stampo e fallo aderire bene tutto intorno.
Metti in forno già caldo a 170°-175° per circa 50 minuti.  
Con questa ricetta partecipo all'iniziativa  di Morena del blog:

Morena in cucina "Un dolce al mese"
   



Pesche dolci


Quando ero piccola io, le pesche erano i dolcetti che mia mamma faceva per noi nel periodo di Pasqua.
Forse gli anni che passano ti fanno venire la nostalgia dell' infanzia e così ho pensato; li faccio così, come una volta.
Infatti anche la ricetta è di tanti anni fà. 


Cosa ti serve
per ca 50-55 pezzi:

300 gr. di zucchero
3 uova
1 bicchiere di latte (gr. 100)
400 gr. di burro
1 kg. di farina 00
3 bustine di lievito per dolci
1 cucchiaio di rum
1 cucchiaio di buccia di limone grattugiata
2 bustine di zucchero vanigliato
Inoltre per farcire e decorare
1 vaso di nutella da 750 gr. oppure crema pasticcera o al cioccolato
liquore Alchermes 
Mandorle sgusciate
Zucchero semolato
Come si fanno
Batti le uova con lo zucchero, aggiungi il burro fuso e freddo, il latte freddo, il rum, la buccia di limone grattugiata e metà della farina. Infine il lievito con la rimanente farina e lavora bene il tutto. Lascia riposare l’impasto finché non diventa un po’ più sodo.
Con l’ impasto poi forma delle palline leggermente schiacciate di ca. 20 gr. di peso e mettile sulla placca rivestita con la carta da forno e infornale a 180° per circa 10 minuti circa.
Una volta cotte lasciale raffreddare. 
Scava leggermente nella parte liscia creando lo spazio per la farcitura.
Farciscile con la nutella (o quello che preferisci), una mandorla e chiudi 2 a 2.
Passale nel liquore alchermes misto al 10% di acqua e rotolale nello zucchero semolato.
Lasciale asciugare per una notte prima di consumarle.



A presto Stefania

Treccia di pasta lievitata


Questa settimana è stata molto impegnativa per vari motivi e quindi non ho potuto organizzarmi per preparare quello che avevo in mente per la pasqua e così oggi, all' ultimo momento, ho preparato questa treccia lievitata che è morbidissima e molto buona e si può spalmare di cioccolato o marmellata almeno la colazione di pasqua è assicurata. 
Cosa ti serve
per 2 trecce
25 gr. di lievito di birra 
1 cucchiaio di zucchero 
200 ml. di latte tiepido 
70 gr. di zucchero
500 gr. di farina 
80 gr. di burro 
1 uovo 
3 tuorli d’uovo 
1 bustina di zucchero vanigliato 
½ cucchiaino di buccia di limone grattugiata 
1 cucchiaio di rum 
7 gr. di sale
Inoltre
1 uovo per spennellare 
Zucchero in granella 
Come si fanno 
Fai intiepidire il latte e aggiungi 1 cucchiaio di zucchero e il lievito di birra sbriciolato e scioglilo bene. Copri e fai riposare in un luogo tiepido (a una temperatura massima di 35°) per mezz’ora.
Unisci alla farina, lo zucchero, lo zucchero vanigliato, la buccia di limone grattugiata e versali nell’impastatrice. Aggiungi il composto di latte e lievito, il rum, le uova leggermente battute, il sale e il burro fuso. Impasta bene finché non ottieni un impasto liscio e morbido. Copri e metti a lievitare sempre in luogo tiepido per almeno un’altra ora. Quando l’impasto sarà raddoppiato lavoralo qualche minuto e dividilo in 6 parti uguali per ottenere 2 trecce. Con le parti ottenute forma dei filoncini di ca. 30-35 cm. di lunghezza e forma la treccia saldandola alle estremità.
Disponi le trecce su una teglia foderata con carta da forno, copri con un canovaccio pulito o con un foglio di carta forno e metti ancora in luogo tiepido a lievitare ancora per 40-60 minuti.
Spennella le trecce con l’uovo sbattuto e cospargile con lo zucchero in granella.

Metti in forno già caldo a 170° per circa 30 minuti o comunque fino a che la superficie della treccia sarà bella dorata.



Una serena Pasqua a tutti!!

Torta con grano saraceno

Ho assaggiato questa torta per la prima volta in Alto Adige e mi è piaciuta tantissimo. E' una torta soffice, semplice e dal gusto rustico dato dalla farina di grano saraceno che con l' acidulo della confettura di mirtilli rossi è perfetta. 
Cosa ti serve
per uno stampo da 24 cm di diametro
100 gr. di farina 00
150 gr. di farina di grano saraceno
150 gr. di nocciole tritate
6 uova
250 gr. di zucchero
1 bustina di zucchero vanigliato
1 pizzico di sale
100 gr. di burro
1 bustina di lievito
Per farcire
200 gr. ca. di confettura di mirtilli rossi
Come si fa
Mischia assieme le 2 farine, le nocciole tritate finemente e il lievito.  
Lavora, in una planetaria o con uno sbattitore, le uova con lo zucchero, lo zucchero vanigliato e il sale. Quando hai ottenuto un composto soffice e ben montato aggiungi le farine, lentamente senza smontare le uova mischiando dal basso verso l’alto. Infine aggiungi il burro fuso ma freddo, incorpora il tutto bene. Versa il composto in una tortiera imburrata e infarinata e fai cuocere in forno a 170° per circa 40 minuti (fai comunque la prova con uno stecchino).
Lascia raffreddare, taglia per metà orizzontalmente la torta e farciscila con la confettura di mirtilli rossi.
Decora con lo zucchero a velo.



Designed by FlexyCreatives