Cookies al doppio cioccolato


Questi biscotti, tratti dal libro di Donna Hay "sempliciessenziali cioccolato", esteticamente secondo me mi sono venuti bruttissimi ma te li faccio vedere lo stesso sono di una bontà che non puoi non mangiarli e quando inizi, se ti piace il cioccolato, è difficile smettere. Sono sicuramente da provare.






formine e mattarello  COOKIES AL DOPPIO CIOCCOLATO


Ingredienti 
per ca. 25 pezzi


110 gr. di burro

130 gr. di zucchero di canna
1 uovo
l/2 stecca di vaniglia 
150 gr.di farina
30 gr. di cacao amaro in polvere
1 cucchiaino di bicarbonato 
125 gr. di cioccolato fondente fuso
280 gr. di cioccolato fondente tagliato a cubettini 



Mischia la farina, il bicarbonato e il cacao in polvere.

Metti nella ciotola dello sbattitore il burro con lo zucchero e lavoralo finché il composto sarà bello cremoso.
Fai fondere i 125 gr. di cioccolato a bagnomaria.
Aggiungi al composto di burro e zucchero, l'uovo, l'interno della stecca di vaniglia e continua a lavorare ancora per qualche minuto.
Incorpora la farina con il cacao e il bicarbonato, unisci anche il cioccolato fuso e infine il cioccolato tritato e amalgama bene  il tutto.
Forma dei mucchietti con una cucchiaiata di impasto su carta da forno lasciando un pò di spazio tra l'uno e l'altro e appiattisci leggermente. Metti in forno caldo a 160-170°C per circa 10 minuti comunque fino a che si formeranno delle piccole crepe sulla superficie del biscotti.
Fai raffreddare.


formine e mattarello  COOKIES AL DOPPIO CIOCCOLATO




E dopo questa ricetta che scalda il cuore voglio ringraziare la dolcissima Stefania del blog crema e panna per avermi donato questo premio "Blog Diamond" ideato da Roby del blog Roby Beauty

Inoltre il regolamento prevede anche la premiazione di altri 5 blog ma io come sempre voglio donare questo premio a tutte le amiche e amici che passano ogni giorno di qui. Ancora un grande GRAZIE









A presto Stefania

Dolcetti soffici con pesche noci


Ieri pomeriggio qui ha piovuto e sembrava proprio un pomeriggio autunnale e così ho preparato queste tortine con le ultime 2 pesche noci che avevo in casa. Devo dire che sono perfette con il tè del pomeriggio. 


formine e mattarello  DOLCETTI SOFFICI CON PESCHE NOCI



formine e mattarello  DOLCETTI SOFFICI CON PESCHE NOCI


Ingredienti 
per ca. 12 formine da muffin

250 gr. di farina
180 gr. di zucchero
125 gr. di yogurt naturale
70 gr. di burro
50 gr. di nocciole tritate finemente
5 amaretti
3 uova
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito
buccia grattugiata di 1 limone
3 pesche noci


In una ciotola sbatti le uova con lo zucchero, aggiungi la buccia di limone grattugiata, lo yogurt, il burro morbido, gli amaretti sbriciolati e il sale.
A parte setaccia la farina con il lievito e le nocciole tritate finemente e uniscili, a mano con l'aiuto di una spatola, al resto dell'impasto.
Versa il composto in piccoli stampi di carta riempiendoli per metà e decora con fettine sottili di pesche noci.
Metti in forno caldo a 170°C per circa 20-25 minuti.




formine e mattarello  DOLCETTI SOFFICI CON PESCHE NOCI


E dopo questa ricetta voglio ringraziare la carinissa Valentina del blog a spasso per ingredienti per il premio che mi ha assegnato. 





Premio nato da un'idea di Mona del blog Monalandiabeauty
il premio inoltre prevede di omaggiare dello stesso, 5 persone speciali. Io ho scelto di dare questo premio a tutte le amiche che passano ogni giorno di quà e lasciano sempre un pensiero carino: un grandissimo grazie a tutte!!!




A presto Stefania!

Crostata al cocco


Io adoro il cocco e in questo periodo ne ho fatto un largo uso. Oggi ho finalmente provato questo dolce la cui ricetta mi era stata data dalla mia amica Antonella molto tempo fa. Devo dire che sono rimasta sorpresa dalla bontà di questa crostata. 



formine e mattarello  CROSTATA AL COCCO

Ingredienti

per uno stampo di cm. 24 di diametro
per la pasta frolla

250 gr. di farina
125 gr. di burro 
2 tuorli
l'interno di 1/2 bacca di vaniglia
100 gr. di zucchero a velo
1 pizzico di sale

Ingredienti per il ripieno

125 gr. di cocco grattugiato
100 gr. di zucchero
1 uovo
1 albume
400 ml. panna fresca
50 ml. latte 


per preparare la pasta frolla lavora il burro con lo zucchero e l'interno della bacca di vaniglia, aggiungi i tuorli e infine la farina con il sale. Lavora il tutto molto velocemente e appena l'impasto sarà liscio forma un panetto e metti in frigo a riposare per almeno un'ora.
Stendi la frolla di uno spessore di circa mezzo centimetro e fodera, dello stampo, il fondo e il bordo di almeno 3 cm. di altezza per contenere il ripieno, con una forchetta fai dei buchi sul fondo. Prepara il ripieno: sbatti l'uovo e l'albume con lo zucchero in modo da amalgamarli bene e sciogliere lo zucchero, aggiungi la panna, il latte e infine il cocco grattugiato, lavora bene il tutto e versa sulla frolla (il ripieno risulterà molto liquido).
Metti in forno a 175° per circa 45 minuti. 
Fai raffreddare e grattugia sopra del cioccolato.




formine e mattarello  CROSTATA AL COCCO





formine e mattarello  CROSTATA AL COCCO



Anche con questa ricetta partecipo al contest mensile di Morena
del blog Morena in cucina 











formine e mattarello  CROSTATA AL COCCO



A presto Stefania




  

Bacetti amalfitani


formine e mattarello  BACETTI AMALFITANI


Ingredienti 
per la pasta montata:

450 gr. di farina 00
120 gr. di fecola di patate
300 gr. di burro
200 gr. di nocciole tostate
2 tuorli 
4 uova intere
5 gr. di lievito per dolci 
150 gr. di zucchero
1 pizzico di sale
1 bacca di vaniglia
1 limone 

Per la crema al limone:

80 gr. di panna fresca
300 gr. di cioccolato bianco
1 bacca di vaniglia
1 limone
50 ml. liquore limoncello 




Monta a lungo, con le fruste elettriche, il burro morbido con lo zucchero, aggiungi i tuorli, le uova intere sempre frullando, i semini della bacca di vaniglia, la buccia del limone grattugiata, un pizzico di sale.
Setaccia la farina, la fecola e il lievito aggiungilo al composto  mescolando con una spatola, deve risultare un impasto liscio e cremoso.
A me l'impasto è risultato un poco troppo asciutto per poter formare i bacetti con la sacca da pasticceria e quindi ho formato  delle palline con le mani.  
La ricetta di De Riso prevede un impasto più morbido e quindi con l'aiuto di una sacca da pasticceria con una bocchetta liscia forma si formano i bacetti.            
Inforno a 180°C per circa 13/15 minuti.
   
Prepara la crema al limone la sera prima in maniera che si solidifichi prima di usarla.
Sciogli il cioccolato con una temperatura che non superi 35/40°C, aggiungi la panna riscaldata a 40°C e miscela rigirando, aggiungi la buccia del limone grattugiata i semini della bacca di vaniglia, profuma anche con il liquore al limoncello e amalgama bene.
Fai raffreddare bene e metti in frigo fino al momento di usare.
Farcisci i bacetti e chiudi due a due.



formine e mattarello  BACETTI AMALFITANI

Torta dei caraibi di L. Montersino


formine e mattarello  TORTA DEI CARAIBI


Quando ho visto il contest di Monica del blog Dolci gusti 
“L’amicizia… se fosse una ricetta sarebbe…” ho pensato subito a lei: la mia amica Antonella. Lei è tra le mie amiche quella con cui ho un amicizia da quasi una vita e che con la quale ho condiviso di più. 
Un amicizia, la nostra, che dura da circa 40 anni. Da quando eravamo bambine spensierate e ignare di cosa sarebbe stata la nostra vita e dove ci avrebbe portato. Lei per me è la mia quarta sorella, ogni volta che ci succede qualcosa ci sentiamo, e anche se adesso viviamo a 250 km di distanza e ci vediamo poco, anche se non ci sentiamo tantissimo, quando ci chiamiamo è come se ci fossimo parlate il giorno prima. Lei è forte, decisa e molto determinata e io per questo l’ho sempre ammirata.
Adoro quando ci prendiamo la nostra giornata, una volta all'anno sempre a fine novembre io e lei libere.
Partiamo alla mattina presto e andiamo in Austria, facciamo i nostri acquisti progettiamo i preparativi per il natale e ci raccontiamo di tutto,  pranziamo insieme e anche se la sera torniamo distrutte è sempre una giornata fantastica. Io e lei siamo diverse si, ma unite da un legame profondo io per lei ci sono e ci sarò sempre, come sono sicura  che anche lei la troverò sempre. Lei è sempre stata la mia amica anche quando, per un periodo, la vita ci aveva allontanato, ma quando sono rimasta sola e spaesata lei mi ha ritrovato e insieme a lei mi sono ripresa quello che avevo lasciato. Abbiamo ricominciato a frequentarci, a fare sport insieme, a frequentare le nostre amicizie, ad andare in giro, a vedere luoghi, a fare le nostre pazzie  molte volte anche incoscienti però belle e divertenti.
Un legame forte, il nostro, che si è consolidato nel tempo con la saggezza dell’età, con le nostre esperienze sia belle che brutte ma che ci hanno fatto crescere, con le risate, con i pianti, con le confidenze, i consigli o semplicemente ascoltandoci senza mai giudicarci. 
Abbiamo condiviso tanto e spero che condivideremo ancora tanto. 


formine e mattarello  TORTA DEI CARAIBI

Se la nostra amicizia fosse un ricetta sarebbe questa TORTA DEI CARAIBI di L. Montersino (non perfettamente uguale alla sua) che ho fatto e dedicato a lei perché tutti gli ingredienti contenuti in questo dolce sono tra i nostri preferiti.
E’ un dolce con tanti strati come è stata la nostra vita, tenuti insieme da ingredienti che ci piacciono come le cose che amiamo fare e ricordare. 
Con uno strato di lamponi di un meraviglioso colore rosso che esprime i nostri momenti belli perché si sa; il rosso è da sempre il colore della felicità, dell'amore e delle feste più belle.

Ho scelto di fare questo dolce e pubblicare il post oggi, perché oggi è il suo compleanno e questo è anche il mio regalo per lei!


  
AUGURI ANTONELLA!!!



formine e mattarello  TORTA DEI CARAIBI

formine e mattarello  TORTA DEI CARAIBI


Ingredienti 
per il cremoso al cioccolato:
per 1 stampo ad anello di cm. 20 di diametro


94 gr. di tuorli (ca. 6 uova medie)

42 gr. di zucchero semolato
225 ml. di latte (o latte di riso)
4,5 gr. di gelatina in fogli
132 gr. di cioccolato fondente al 70%


Metti la gelatina ad ammollare in acqua fredda.
In un pentolino metti il latte e porta quasi a bollore, aggiungi i tuorli miscelati allo zucchero e fai cuocere fino ad arrivare alla temperatura di 85°C.
Togli dal fuoco, aggiungi il cioccolato in pezzi e la gelatina ben strizzata. Con una frusta emulsiona il tutto fino a completo scioglimento sia del cioccolato che della gelatina.
Versa il cremoso ottenuto in uno stampo ad anello oppure di silicone di cm. 20 di diametro e metti in freezer.


Per la dacquoise al cocco e pistacchio
per 2 dischi di cm. 20 di diametro


165 gr. di albumi

140 gr. di zucchero
55 gr. di farina di cocco 
55 gr. di pistacchi tritati
55 gr. di zucchero a velo


Mischia assieme la farina di cocco, i pistacchi tritati e lo zucchero a velo.
Metti in un pentolino gli albumi con lo zucchero e mettili sul fuoco. Sempre girandoli portali alla temperatura di 45°C quindi versali nel recipiente della planetaria e comincia montarli.
Quando saranno ben montati a neve aggiungi le farine mischiate in precedenza senza farli smontare. Versa il composto ottenuto in una sacca da pasticcere e su un foglio di carta forno forma 2 cerchi (io li ho disegnati sulla carta forno e poi ho riempito l'interno del cerchio disegnato) di 20 cm. di diametro e metti in forno caldo a 180°C per circa 15-20 minuti.


Per la chibouste al cocco 


234 gr. di tuorli

75 gr. di zucchero
48 gr. di amido di mais
375 gr. di latte di cocco 
19 gr. di gelatina in fogli
328 gr. di albumi
282 gr. di zucchero
75 gr. di burro di cacao 

In un pentolino scalda gli albumi con lo zucchero fino a 45°C e poi versali nella planetaria e montali a neve ferma.
Metti a bollire il latte di cocco e la gelatina ad ammollare in acqua fredda. In una ciotola miscela i tuorli con lo zucchero e l'amido di mais. Appena il latte bolle versa la miscela di tuorli nel latte e mescola energicamente fino ad ottenere una  crema densa. Aggiungi il burro di cacao e la gelatina ammollata e strizzata mescola bene finché tutto sarà ben amalgamato. Aggiungi alla crema ancora calda la meringa fatta in precedenza.

Assemblaggio del dolce:

Io ho usato uno stampo rotondo di silicone del diametro di cm. 24 e alto cm. 6.
Sul fondo dello stampo metti uno dei due dischi di dacquoise versa sopra circa metà della chibouste devi coprire bene il disco e negli spazi in modo che una volta sformato il dolce non si veda quello che c'è all'interno. Metti sopra alla chibouste il disco di cremoso al cioccolato ancora congelato, sopra l'altro disco di dacquoise e copri il tutto con il resto della chibouste. Metti in freezer per qualche ora.
Sforma il dolce, passa il bordo dell'altezza con il cocco grattugiato e appoggialo sul piatto di portata.
Decorare il bordo della superficie del dolce con la meringa all'italiana.   
        
Meringa all'italiana per la decorazione finale


75 gr. di albume

125 gr. di zucchero
90 gr. di acqua
65 gr. di zucchero


In un pentolino metti lo zucchero con l'acqua e fai cuocere fino ad arrivare alla temperatura di 121°.
Nel frattempo, quando lo zucchero è intorno ai 115° comincia montare l'albume con gli altri 65 gr. Quando lo zucchero sarà cotto a 121° aggiungilo, a filo, all'albume continuando a montare, finché sarà raffreddato.
Quando hai decorato il bordo con la meringa all'italiana versa al centro del dolce la gelatina di lamponi.


Per la gelatina di lamponi


200 gr. di lamponi

40 gr. di zucchero
5 gr. di gelatina
succo di 1/2 limone

Frulla i lamponi con lo zucchero e filtra la purea ottenuta in modo da eliminare i semini dei lamponi. Scalda una piccola parte di lamponi frullati e sciogli dentro la gelatina ammollata in acqua e strizzata, unisci al resto di lamponi frullati e aggiungi il succo di limone. Mescola per far sciogliere bene la gelatina prima di versarla sulla superficie del dolce.  

Decora con dei lamponi freschi e dei pistacchi tritati.


NOTA: il latte di cocco io non lo ho trovato al supermercato e quindi me lo sono preparato così:

prendi una noce di cocco e forala in una delle tre depressioni, che sono le parti meno dure, o con cavatappi o come ho fatto io con un grosso chiodo e martello. Recupera il liquido e filtralo dalle impurità, aggiungi acqua fino ad arrivare a mezzo litro e portala ad ebollizione.
Togli tutta la polpa dalla noce di cocco e elimina la buccia marrone, quindi frullala e versaci l'acqua bollente. Lasciala in infusione per almeno 1 ora. Filtra il tutto attraverso un telo e spremi bene la polpa di cocco. La polpa poi la ho utilizzata per fare questa torta al cocco con sciroppo al limone



formine e mattarello  TORTA DEI CARAIBI


formine e mattarello  TORTA DEI CARAIBI


Il regalo che ho pensato per lei, come prevede il contest di Monica in collaborazione con l'azienda Zalando, è questa bella borsa a tracolla marrone che è il colore che lei veste di più e poi perché è una borsa pratica per tutti i giorni e che ti permette di avere le mani libere, e si sa, noi donne che facciamo più cose contemporaneamente ne abbiamo bisogno.



http://www.zalando.it/tommy-hilfiger-maisie-borsa-a-tracolla-marrone-to151a019-702.html



Con questa ricetta partecipo al contest di Monica 
"L'amicizia se fosse una ricetta, sarebbe..." del blog:





e anche al contest mensile di Morena del blog:







A presto Stefania

Designed by FlexyCreatives