Pull-apart cake




Ieri mattina ho fatto questo tipo pan brioche ottimo per la colazione. Mi incuriosiva provare questo tipo di forma che ho visto sempre fatta con il pane. E venuta una sorta di pan brioche morbida e buona. Simpatica perché invece di tagliarla la prendi a "fogli". Conservata in  un sacchetto per alimenti si conserva benissimo 2-3 giorni.




Ingredienti
per uno stampo da plumcake 30x11

250 gr. di farina 00
250 gr. di farina manitoba
50 gr. di zucchero semolato
12 gr. di lievito di birra
50 gr. di burro morbido
150 ml. di latte intero
2 uova
1 pizzico di sale
1 bustina di zucchero vanigliato (da gr. 9)
buccia di 1/2 limone grattugiata
buccia di 1/2 arancia grattugiata
1 cucchiaio di rum per dolci

confettura di albicocche o di altro frutto
burro in fiocchetti
acqua e zucchero per lo sciroppo

Come si fa

Latte, burro e uova a temperatura ambiente.
Sciogli il lievito nel latte con metà dello zucchero. Lascia riposare per circa 30-40 minuti.
Metti nel recipiente della planetaria la farina, lo zucchero semolato rimasto, lo zucchero vanigliato, la buccia di limone e quella di arancia grattugiata e il rum. Aggiungi il lievito sciolto nel latte e le uova, impasta il tutto, aggiungi il sale e quando l'impasto si sarà amalgamato bene e sarà liscio aggiungi il burro morbido a piccoli pezzetti, poco per volta fino al completo assorbimento.
Quando l'impasto sarà bello liscio e avrà assorbito tutto il burro, trasferisci l'impasto su un piano, forma una palla e mettila in un recipiente, copri con un sacchetto per alimenti e metti a lievitare fino al raddoppio circa 1 ora, 1 ora e mezza.
Stendi l'impasto e forma un quadrato di cm. 50x50.  Stendi la confettura su tutto il quadrato ottenuto. Dal quadrato di pasta steso ricava 6 strisce verticali e altre 6 strisce orizzontali otterrai così 36 quadrati. Fai delle pile con i quadrati di pasta (da 5-6 pezzi) e disponile nello stampo da plumcake cercando di tenerle diritte il più possibile. Fai lievitare ancora per circa 1 ora 1 ora e mezza (o comunque fino a che lo stampo sarà bello pieno). Metti qualche piccolo fiocchetto di burro sopra e metti in forno già caldo a 180°(con un foglio di carta forno sopra per evitare che il sopra si scurisca troppo) per circa 30-35 minuti. Una volta cotto fai bollire per qualche minuto 50 ml di acqua con 3 cucchiai di zucchero con lo sciroppo ottenuto spennella il dolce. 










A presto...Stefania




Pie di nettarine






Oggi ti faccio vedere questa deliziosa pie di pesche nettarine più comunemente conosciute come noci pesca.
La pasta è una sorta di pasta briseè poco dolce croccante e si presta molto bene anche per delle crostate alla confettura. Io l'ho trovata molto buona se mangiata tiepida il sapore della frutta è più intenso e leggermente addolcito dal miele il tutto avvolto da questa pasta friabile.





Ingredienti 
per uno stampo da crostata di 22 cm. di diametro

per la pasta

300 gr. di farina 00
75 gr. di zucchero
1 presa di sale
200 gr. di burro freddo
2-3 cucchiai di acqua molto fredda

per il ripieno

850-900 gr. di pesche nettarine non tanto mature 
2 cucchiai di miele (io ho usato quello di arancio)
buccia di 1/2 limone grattugiata
2 cucchiai di pane o fette biscottate grattugiati

Come si fa

Nel recipiente della planetaria, con la frusta a k, metti la farina, lo zucchero, il sale e il burro freddo a pezzetti, quindi inizia a lavorare il tutto e comincia ad aggiungere l'acqua fino a che l'impasto comincia a compattarsi. A questo punto trasferisci l'impasto su un piano e lavora velocemente con le mani in modo da rendere l'impasto liscio e compatto. Forma un panetto, avvolgilo con pellicola per alimenti e metti in frigo a riposare per almeno 1 ora.
Lava e asciuga le pesche nettarine e tagliale a spicchi di circa 1 centimetro di spessore, aggiungi la buccia di limone grattugiata e il miele mescola bene e lascia da parte.
Stendi una parte di impasto e ricavane un cerchio della dimensione del fondo della tortiera, con un'altra parte di impasto forma un rotolo che ti servirà per formare il bordo della tortiera quindi, lungo quanto la circonferenza dello stampo. Fai aderire bene il bordo alle pareti schiacciando bene e facendolo aderire anche al fondo. Il bordo dovrà essere alto quanto le pareti dello stampo. Spargi sul fondo dello stampo rivestito il pane grattugiato o le fette biscottate grattugiate, distribuisci sopra le pesche in modo che al centro si formi una "montagna". Stendi, sempre a piccole porzioni per volta, la restante pasta, ricava dei rombi e deponili tutto intorno al bordo del dolce e dello stampo appoggiandoli sulla frutta. Disponi i rombi dei giri successivi in modo sfasato da formare l'effetto "petali". Nell'ultimo giro lascia un foro al centro che servirà da camino per far uscire l'umidità durante la cottura. Per formare il foro al centro ho disposto i rombi di pasta e poi con la forbice ho tagliato le punte verso il centro dando così la forma rotonda al "camino". Metti in forno già caldo a 200° per i primi 15 minuti poi abbassa a 180° fino a completa doratura circa 35 minuti.








Anche con questa ricetta partecipo a Get an Aid in the Kitchen del blog:
Cucina di Barbara




A presto...Stefania




Ciambella alle pesche





Sono tornata ieri sera dopo un week-end di relax in una località vicino a Brunico e dopo aver mangiato di tutto e a quasi tutte le ore ho pensato a qualcosa di più semplice per la colazione giusto per non perdere l'abitudine. Ho fatto questa semplice ciambella alle pesche.




Ingredienti
per uno stampo di 22 cm. di diametro

4 pesche gialle sode di media misura (ca. 500 gr.)
200 gr. di farina 00
120 gr. di zucchero
100 gr. di burro
2 uova
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale
3 cucchiai di rum
12 amaretti sbriciolati
2 cucchiai di confettura di albicocca o pesca


Come si fa

Sbuccia le pesche e tagliale a spicchi di circa 1 cm. di spessore, cospargile con 1 cucchiaio di zucchero e 2 cucchiai di rum e lasciale da parte.
Setaccia la farina con il lievito.
Monta il burro con lo zucchero rimasto, aggiungi le uova 1 per volta aggiungendo il secondo dopo il completo assorbimento del primo, quindi aggiungi 1 cucchiaio di rum. Aggiungi la farina setacciata con il lievito, poca per volta, al composto. Aggiungi il sale e versa il composto in uno stampo a forma di ciambella imburrato e infarinato.
Cospargi con metà degli amaretti sbriciolati, deponi sopra le fette di di pesca ben sgocciolate e ricopri con gli amaretti rimasti.
Fai cuocere in forno caldo a 180° per circa 35-40 minuti. Fai comunque la prova con uno stecchino infilandolo al centro del dolce; se uscirà asciutto il dolce è pronto. Lascia riposare il dolce qualche minuto, sformalo e spennella le pesche con la confettura riscaldata e lascialo raffreddare completamente su una griglia.














A presto...Stefania




Torta rustica di ciliegie







E con le ultime ciliegie buone che si trovano in questo periodo, e che io adoro, ho fatto anche questa torta.




Ingredienti
per uno stampo di cm. 22 di diametro

400 gr. di ciliegie da pulire
360 gr. di farina
150 gr. di zucchero semolato
120 gr. di burro
1 uovo
1 tuorlo
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di zucchero vanigliato (da gr. 9)
40 gr. di mandorle tritate
2 cucchiai di latte
Come si fa

Lava, asciuga le ciliegie. Togli il nocciolo alle ciliegie e taglia ognuna in quattro pezzi. Setaccia la farina con il lievito.
Nel recipiente della planetaria, oppure a mano, lavora il burro con 50 gr. di zucchero e lo zucchero vanigliato, aggiungi il tuorlo e l'uovo intero e impasta velocemente, quindi aggiungi la farina con il lievito e il latte. Impasta tutto velocemente, forma un panetto e metti in frigo per circa 15 minuti.
Stendi la pasta su un foglio di carta forno formando un rettangolo di circa cm. 20x45 e di uno spessore di circa 1/2 cm. con un coltello pareggia i bordi.
Versa metà zucchero sulle ciliegie, dai una rapida mescolata e distribuiscile al centro della pasta stesa. Spargi sopra alle ciliegie le mandorle tritate e lo zucchero rimasto. Avvolgi la pasta dalla parte della lunghezza e forma un lungo rotolo aiutandoti con la carta forno. Fodera il fondo della tortiera con della carta forno, imburra e infarina i bordi. Taglia il rotolo in 9-10 pezzi e disponili, un pò distanziati, all'interno della tortiera con la parte del ripieno verso l'alto. Metti in forno caldo a 180° per circa 30/35 minuti o comunque finché sarà dorata. Sforma e lascia raffreddare. Cospargi con del zucchero a velo prima di servire.







A presto...Stefania

    





Crostatine con fragole e lemon curd





Fragole e limone, un abbinamento che si fa da sempre se poi avvolto anche da un guscio di frolla friabilissima allora diventa anche stragoloso.
Ho preparato alcune crostatine in questa forma carina che ho visto fatte da Morena per il corso a cui ho partecipato di food photography tenuto da Laura. Oltre ad alcune crostatine piccole ho preparato anche una crostata nello stampo classico di 22 cm. di diametro.





Ingredienti

Pasta frolla
Lemon curd
Fragole
Gelatina per torte

per la pasta frolla
500 gr. di farina 00
350 gr. di burro
180 gr. di zucchero a velo
2 tuorli
l'interno di 1/2 bacca di vaniglia
buccia grattugiata di 1/2 limone
1 pizzico di sale


Lavora molto rapidamente il burro con lo zucchero a velo, aggiungi i tuorli con la vaniglia e la buccia grattugiata di limone, incorporali rapidamente al burro e zucchero quindi aggiungi la farina e il sale. Lavora bene il tutto sempre rapidamente, forma un panetto, avvolgilo con pellicola per alimenti e metti in frigorifero a riposo per qualche ora.

Per il Lemon curd
3 limoni
100 gr. di burro
4 tuorli
200 gr. di zucchero

In una casseruola a bagnomaria fai cuocere a fiamma dolce il succo dei limoni, la buccia grattugiata, lo zucchero, il burro e i tuorli leggermente sbattute e fai bollire dolcemente per 4-5 minuti. Versa il lemon curd pronto in un recipiente di vetro e fai raffreddare.

Come si fa


Stendi la pasta frolla, a piccole quantità per volta per evitare che la pasta si scaldi,  e ricava dei dischi della dimensione del fondo dello stampo. 
Con uno stampino rotondo e ondulato di circa 3 cm. di diametro, per le crostatine piccole oppure di 5-6 cm. per la crostata grande, ritaglia tanti dischetti e disponili lungo tutta la circonferenza degli stampini, sovrapponili leggermente uno sull'altro e schiacciali leggermente alla base in modo da farli aderire al disco del fondo.
Bucherella il fondo delle crostate e metti in forno caldo a 185-190 gradi per i primi 10 minuti (per impedire che i bordi scendano) poi abbassare a 175-180 gradi e porta a cottura. Fai raffreddare.
Versa il lemon curd freddo nel fondo delle crostate e disponi sopra le fragole pulite e tagliate a metà. Prepara la gelatina per torte come da istruzioni riportate sulla confezione e spennella le fragole per impedire che si sciupino.
Conservale in frigorifero ma non dureranno a lungo!!.














A presto... Stefania










Designed by FlexyCreatives