Le veneziane alla crema



Le veneziane alla crema pasticcera. E' un pò di tempo che ci giro intorno e poi che ricetta provare? Alla fine ho deciso; la ricetta è quella di L. Montersino che come sempre è una garanzia, e in effetti devo dire che sono buonissime e morbidissime, la colazione perfetta!





Ingredienti
per ca. 18 veneziane da 55 gr.
Per il primo impasto
250 gr. di farina manitoba
65 gr. di tuorlo (ca. 4 uova misura media)
15 gr. di lievito di birra
60 gr. di zucchero
50 gr. di burro morbido
85-90 ml. di acqua a temperatura ambiente

Per il secondo impasto
250 gr. di farina manitoba
65 gr. di tuorlo (ca. 4 uova di misura media)
50 gr. di burro morbido
45 gr. di zucchero
15 gr. di miele
75 ml. di acqua
l'interno di 1/2 bacca di vaniglia
buccia di 1 limone piccolo grattugiata
1 cucchiaio di rum
5 gr. di sale
Inoltre per spennellare e decorare
crema pasticcera
2 cucchiai di panna fresca liquida
1 tuorlo
zucchero in granella
zucchero a velo

Come si fanno

Primo impasto:
nel recipiente della planetaria, ed inizialmente con la frusta a k, versa la farina, lo zucchero, il lievito sbriciolato. Aziona la planetaria e comincia ad aggiungere i tuorli a filo. Quando saranno amalgamati inizia ad aggiungere l'acqua a filo facendola assorbire bene alla farina. A questo punto monta la frusta a gancio e a bassa velocità comincia a lavorare finché l'impasto risulterà bello liscio ed avrà perso l'aspetto granuloso, ci vorranno 8-10 minuti. Fai attenzione a non scaldare troppo l'impasto.
Aggiungi ora il burro morbido a piccoli pezzi per volta facendo ben incorporare all'impasto.
Togli la pasta dalla planetaria e forma una palla facendo pirlare (su come eseguire questa operazione ci sono molti video su youtube). Quando l'impasto sarà pronto mettilo in una ciotola leggermente imburrata, copri con pellicola e metti a lievitare per circa 3-4 ore o comunque finché sarà raddoppiato.

Secondo impasto:
Metti nel recipiente della planetaria il primo impasto, aggiungi la farina, incomincia a impastare e ad aggiungere l'acqua a filo, quando sarà assorbita aggiungi i tuorli sempre a filo e il miele. Quando saranno ben amalgamati e l'impasto si staccherà dalle pareti aggiungi lo zucchero poco per volta. Aggiungi anche il burro morbido e poco per volta, la vaniglia, il rum e la buccia di limone grattugiata e per ultimo il sale. Togli l'impasto dalla ciotola della planetaria e sul piano di lavoro fai di nuovo pirlare l'impasto. Lascialo riposare (puntare) sul tavolo coperta con pellicola per una ventina di minuti.
Dividi ora l'impasto in porzioni da 50-55 gr. e dai forma con un movimento di pirlatura. Quando avrai diviso tutto l'impasto dai ad ogni pozione la forma di pallina e posizionale su una placca da forno rivestita con carta forno, ben distanziate tra loro. Fai lievitare in forno spento con la luce accesa per altre 2 ore. 
Quando saranno ben lievitate spennella con il tuorlo mischiato alla panna, pratica un taglio a croce con una forbice sopra, riempi la fessura che si formerà con la crema pasticcera. Metti in forno caldo a 180° per circa 15 minuti. Appena tolti dal forno spargi un pò di zucchero in granella sulla crema ancora calda in modo che resti attaccata. Fai intiepidire e se ti va decora con un pò di zucchero a velo.


Per la crema pasticcera
175 ml. di latte intero
75 ml di panna fresca liquida
60 gr. di zucchero
2 tuorli
20 gr. di amido di riso o di mais
l'interno di 1/4 di bacca di vaniglia

Come si fa

In una ciotola mescola in tuorli con lo zucchero e la vaniglia, aggiungi l'amido di riso o di mais e fai amalgamare bene gli ingredienti aiutandoti anche con un pò del latte. Nel frattempo in un pentolino metti a bollire la panna con il resto del latte, quando arriverà a bollore versalo sul composto di uova mescola bene e velocemente. Rimetti il tutto sul fuoco e fai bollire fino ad addensamento. Versa in un recipiente, copri con pellicola per alimenti a contatto e fai raffreddare.













A presto...Stefania



  1. Si vede che sono buonissime...hanno un aspetto così appetitoso!

    RispondiElimina
  2. Sono di uno splendore unico una vera tentazione golosa, bravissima!
    Visto che sono qui cara Stefania colgo l'occasione per invitarti al mio nuovo contest"I dolci del cuore""
    Ti aspetto, baci,Imma

    RispondiElimina
  3. marò cosa vedono i miei poveri occhi...io mai preparati...ma i tuoi sono perfetti, immagini siano spariti in pochi minuti! Un abbraccio SILVAI

    RispondiElimina
  4. Vedere queste delizie di prima mattina mette una fame!!! golose a dir poco!!!
    baci
    vale

    RispondiElimina
  5. Stefania, sono una meraviglia!! Sei super brava!! Passo da te per la colazione... Un abbraccio, Mary

    RispondiElimina
  6. Una vera delizia!!
    Davvero brava! Complimenti Stefania!
    Baci:)

    RispondiElimina
  7. Che buone queste!!!!
    Non vedo l'ora di fare un giro a Venezia in questo periodo carnevalesco e farmi una scorpacciata di galani, fritoe e venexiane coa crema!!! ;-)...se solo smettesse di piovere un fine settimana!!!!
    Le tue sono a dir poco fantastiche..morbidose e cremose!!! ;-)

    RispondiElimina
  8. Che belle foto e che buone devono essere, anche io le viste su un libro di Montesino, ripromettendomi di farle quanto prima, adesso mi attivo!

    RispondiElimina
  9. super buone,complimenti sono perfette

    RispondiElimina
  10. sono meravigliose sul serio mi hai fatto venir voglia di cimentarmi ma poi vedo primo impasto...secondo impasto...aspettiamo sabato e poi si vede

    RispondiElimina
  11. *_*che aspwtto fanststico che hanno..e sembrano incredibilmente golose...>_<

    RispondiElimina
  12. Quando vedo queste meraviglie mi sento molto tentata dal provarci, poi mi scontro con i miei orari di lavoro che mi portan fuori casa per dodici ore di fila e con i miei fine settimana pieni di cose da fare e spesso fuori casa....e rinuncio a malincuore

    RispondiElimina
  13. Stefania, un plauso alla perfezione ed alla precisione del tuo lavoro. Sono magnifiche le tue veneziane!
    Un caro saluto
    MG

    RispondiElimina
  14. Buonissimiiiiii !!! ^_^
    Complimenti per la spiegazione e per le fotografie :)
    Un abbraccio cara e buon inizio settimana !

    RispondiElimina
  15. Perfette, magnifiche e deliziose :)
    Spiegazioni e foto impeccabili come sempre.
    Un bacio

    RispondiElimina
  16. Anche queste è un po' che vorrei prepararle... ma si possono fare anche senza la crema?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Laura nulla ti vieta di non metterci la crema puoi sempre farcirle dopo con quello che più ti piace! a presto!

      Elimina
  17. Uns pães doces cheios de bom aspecto e que gulosos ficaram esse creme no topo faz-me lembrar os pães de Deus que existem por cá, ficaram mesmo lindos e bem fofos.

    beijinhos

    RispondiElimina
  18. Sai Stefania,è da un pò che ci giro intorno anch'io,come te avevo l'imbarazzo della scelta!E la scelta di Montersino mi sembra la migliore,lo adoro anch'io...Grazie cara per queste bontà...quella crema poi con la panna è sicuramente più ricca e golosa!

    RispondiElimina
  19. Ne mangerei volentieri un paio, sono deliziose!

    RispondiElimina
  20. Ma quante sono buone queste brioche????

    RispondiElimina
  21. Mamma mia che buoneeee fanno venire l 'acquolina

    RispondiElimina
  22. Che buone, le adoro. Tu dirai; anche queste? Ebbene si, sono una golosona mannaggia alla miseria. Bravissima Stefania, un abbraccio

    RispondiElimina
  23. ti prego sono bellissimeeeeeeeee e immagino stra buone!!! io le adoro le veneziane alla crema, in tutta la loro semplicità sono deliziose!!! complimentoni

    RispondiElimina
  24. brava...sono bellissime! ma io che non ho la planetaria posso fare tutto quanto l'impasto a mano? e se mai il procedimento è lo stesso? grazie

    RispondiElimina

Grazie per esserti fermato qui e per il tempo che mi hai dedicato. Se mi lasci un pensiero, un commento o un semplice saluto mi farà molto piacere!

Designed by FlexyCreatives