Crostata con rabarbaro fragole e mele


E' ormai quasi buio, in questa piccola stanza di ospedale guardo questa donna che riposa un po' più serenamente dei giorni scorsi; è la mia mamma. Penso a quanto è successo prima di Pasqua, io preferisco definirlo "un' imprevisto", proprio quando lei si stava preparando il suo menù per il pranzo di Pasqua che come ogni anno ormai da sempre prepara per tutti noi. Ogni anno a Natale e Pasqua lei ci riunisce tutti, figli, nipoti, nuore e generi. E mentre stava per iniziare i preparativi per il pranzo di Pasqua si è sentita male e via una corsa al pronto soccorso. Purtroppo da quel giorno è ancora in ospedale, abbiamo fatto notti e giorni in ospedale con lei per assisterla. La guardo e ripercorro quello che è stata la sua vita di mamma con noi figli. Una vita di duro lavoro, sacrifici e dedizione verso noi figli. Mentre l'aiuto a mangiare penso che è arrivato il momento di ricambiare per tutte le volte che lei lo ha fatto per me. Poi le metto la crema e la pettino, adesso è in ordine. 

A lei puoi chiedere qualsiasi cosa in qualsiasi momento e ti dirà sempre si. Sempre pronta se la porti in giro, da qualsiasi parte a lei va sempre bene, e con una straordinaria memoria per le strade; se ci è già stata anche solo una volta in un posto, lei la strada se la ricorda io no neanche dopo più volte. Bravissima cuoca che legge le ricette e non le segue, ci mette sempre del suo e i pesi poi per lei non esistono. Oggi è la festa della mamma non possiamo averla a casa con noi ma la festeggiamo lo stesso, forse proprio perché manca la sentiamo di più.


Ingredienti
per uno stampo di cm. 24 di diametro
per la pasta
300 gr. di farina
75 gr. di zucchero
200 gr. di burro freddo
3-4 cucchiai di acqua fredda
1 pizzico di sale
per il ripieno
1 noce di burro
1 mela
300 gr. di rabarbaro
150 gr. di fragole belle mature
120 gr. di zucchero semolato
succo e buccia grattugiata di 1 limone piccolo
l'interno di 1 bacca di vaniglia
Come si fa
Per la pasta
Metti nel recipiente della planetaria la farina, il sale, lo zucchero, il burro a pezzi e inizia a lavorare il tutto, aggiungi l'acqua e lavora fino ad ottenere un impasto come una normale pasta frolla. Lavora brevemente sulla spianatoia l'impasto per renderlo liscio, forma un panetto, avvolgilo con della pellicola da cucina e mettilo in frigo per almeno 1 ora.
Per il ripieno
Taglia le mele a pezzettini. In una padella capiente fai sciogliere il burro, aggiungi le mele a pezzetti e fai cuocere per 5 minuti. Aggiungi il rabarbaro tagliato a pezzetti, le fragole tagliate in quattro, lo zucchero, l'interno della bacca di vaniglia, la buccia grattugiata del limone e il succo. Fai cuocere mescolando ogni tanto per circa 10-15 minuti, o comunque finché la frutta sarà morbida e il liquido addensato. Fai raffreddare. Stendi la pasta e rivesti uno stampo da crostata lasciando qualche centimetro di pasta in più da poter poi rivoltare sopra il ripieno, versa al centro il ripieno ormai freddo e ripiega i bordi in modo da contenerlo. Io questa volta ho formato il fondo della tortiera, poi con il resto della pasta ho ricavato tanti cerchi, li ho disposti tutto intorno alle pareti dello stampo sovapponendoli leggermente e rivoltando poi sopra il centro sopra il ripieno. 
Metti in forno caldo a 180° per circa 50 minuti.





A presto...Stefania


  1. Mi spiace per la tua mamma. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. spero che le cose vadano un pò meglio....ti abbraccio forte!
    Ottima la tua torta, una bellissima dedica d'amore...

    RispondiElimina
  3. Una madre e una figlia.....il bene più profondo e sincero. Spero che la riavrai prestissimo a casa con te e mangerete insieme una delle tue meraviglie dolci. Un abbraccio grande.

    RispondiElimina
  4. Mi auguro che posso tornare presto a casa e dal vostro abbraccio... quando sento queste cose divento fragile fragile e mi accorgo di quanto sia forte il legame con una madre... probabilmente il più forte in assoluto...
    La torta a forma di sole è splendida e ti invidio per il rabarbaro, qui a Roma è introvabile e io ancora non so che sapore abbia... :-)

    RispondiElimina
  5. Mi dispiace auguro di star meglio per tornare a casa con voi al più presto,un bacione ed un abbraccio,bellissima la torta degna di una tale figlia

    RispondiElimina
  6. mi spiace per la tua mamma e spero davvero che si rimetta presto.questa torta è semplicemente fantastica, speros isa un augurio di pronta guarigione

    RispondiElimina
  7. Spero che tua madre si riprenda prestissimo, ci saranno molte altre belle occasioni per festeggiarla!
    un abbraccio! :-)
    MARI
    PS: golosissima la torta e mi piace molto la foto! brava!

    RispondiElimina
  8. Sono addolorata per la tua mamma e ti abbraccio forte.
    Questa torta è splendida, anche nei colori e spero che sia di buon auspicio per riavere la tua mamma a casa :)
    Un bacio e buon inizio di settimana.

    RispondiElimina
  9. In bocca al lupo, tra dolcezze e amarezze della vita! :)

    RispondiElimina
  10. Adoro questa torta, come adoro il rabarbaro che da me non trovo mai...
    Fai tanti auguri alla tua mamma, e sicuramente una donna così forte come la descrivi e circondata da tanto amore non potrà che riprendersi!

    RispondiElimina
  11. L'eleganza di questa crostata ha catturato la mia attenzione! Complimenti...Rosa

    RispondiElimina
  12. Lo sai che mi sono commossa? Mi spiace tanto per quello che e' successo alla tua mamma tesoro. Sono certa che la torta le piacerebbe. Ti abbraccio forte e prego per voi da questa isola in mezzo all'oceano dove sono venuta per trovare fortuna, quella che ormai in Italia non mi e' piu' concessa.

    RispondiElimina
  13. tanti auguri alla tua mamma sul serio, sono certo ne avrebbe gradito una torta da mangiare con te, una bella crostata da noi il rabarbaro si usa poco, peccato

    RispondiElimina
  14. Ciao Stefania,manco da un pochino e non sapevo...Mi dispiace tanto,non sai quanto,inutile dirti che mi son commossa nel capire ed immedesimarmi!Spero tesoro che vada meglio,che sia tornata a casa e che tu possa ricambiare il suo amore in modo più sereno!Falle una carezza cara,col cuore le auguro di ristabilirsi al più presto!:-*
    p-s la crostata ha il tuo cuore,rosso e pieno d'amore...è bellissima!

    RispondiElimina
  15. Ciao Stefania! Spero che vada un po' meglio...mi spiace tanto per la tua mamma...
    Ti abbraccio stretto e ti faccio tanti in bocca al lupo per tutto....

    un abbraccio
    monica

    RispondiElimina
  16. non riuscendo a trovare il rabarbaro da nessuna parte...quest'anno l'ho piantato nel mio giardino, ora sono spuntate delle piccole piantine...speriamo bene, crostata favolosa! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  17. forza e coraggio alla tua mamma! ho letto il tuo post e mi sono soffermata molto, perchè queste cose nella vita accadono, soprattutto quando i genitori si fanno avanti con l'età. E' vero, arriva un momento in cui viene naturale ricambiare il loro amore, anche molto di più di quello che si poteva fare in altri momenti. un abbraccio a te per questo momento. Un complimento poi per la tua crostata di rabarbaro, ormai ne sento parlare ovunque, arriverà il giorno in cui anche io lo troverò e scoprirò che sapore ha!. silvia

    RispondiElimina
  18. che delizia!
    se ti va passa da me: viviconvivi.blogspot.it

    RispondiElimina
  19. Sono commossa mi ci rivedo nel tuo racconto anche se leggermente differente .... la mia mamma e' nella sua casa anche lei attorniata da figli e nipoti... loro ci son sempre anche quando affaticate non ti dicono mai no ....In cucina non ho mai utilizzato il rabarbaro per un semplice motivo difficile da reperire ma ricordo perfettamente il suo sapore particolare amarognolo spesso mangiavo tempo addietro le caramelle certo tutt'altra ............un caro e lungo abbraccio........

    RispondiElimina

Grazie per esserti fermato qui e per il tempo che mi hai dedicato. Se mi lasci un pensiero, un commento o un semplice saluto mi farà molto piacere!

Designed by FlexyCreatives