Torta di fragole e panna

In questo periodo ogni volta che vado dal fruttivendolo non posso non comprare le fragole, in attesa che le piante dell'orto di mio papà diano i loro frutti. Poi ho preso anche la panna con l'idea che avrei pensato a qualcosa di buono da fare. Per la verità avrei visto bene anche un semplice fragole con panna montata ma poi per sentirmi meno in colpa ho optato per un dolcetto semplice semplice la panna nell'impasto al posto del burro e le fragole nell'impasto e sopra il dolce non è una grande idea però buona buona.
Ingredienti
per uno stampo di 20 cm. di diametro

160 gr. di farina 00
40 gr. di farina di mandorle
2 uova
100 gr. di zucchero
200 ml. di panna fresca liquida
l'interno di 1/2 bacca di vaniglia
1/2 bustina di lievito per dolci (gr.8)
1 pizzico di sale
450 gr. di fragole
4 cucchiai di zucchero di canna
Come si fa
Mischia la farina 00 con la farina di mandorle e il lievito.
Lava e asciuga tamponando con carta cucina le fragole e tagliane a fettine 200 grammi.
In un recipiente monta le uova con lo zucchero e l'interno della bacca di vaniglia finché saranno belle montate. Aggiungi le farine con il lievito mescolando dal basso verso l'alto per non smontare le uova e alternandole con la panna.
Infine aggiungi il sale, versa l'impasto in una tortiera imburrata e infarinata e inserisci le fettine di fragola messe in verticale e premendo leggermente nell'impasto perché poi il dolce lievitando farà si che le fragole scendano. Metti in forno a 175° per circa 45 minuti, vale comunque la prova "stecchino".
Mentre la torta si raffredda taglia il resto delle fragole a piccoli cubetti, metti lo zucchero di canna in una padella antiaderente, le fragole e a fiamma bassa fai cuocere fino a che lo zucchero si sarà sciolto, mescola le fragole in modo che prendano lo zucchero sciolto e spegni. Appena si saranno intiepidite distribuiscile sopra la torta.



Aspettando i frutti...




A presto...Stefania



Coniglietti di Pasqua

Questi biscotti li regalo anche se solo virtualmente, vista distanza che ci separa, alle mie amiche Antonella e Daniela che hanno setacciato la città di Bolzano per trovarmi questi stampini.
Nonostante ne abbia tantissimi ne cerco sempre di nuovi e loro sono state carinissime hanno passato in rassegna tutti i negozi di articoli per la casa di Bolzano per trovarmi gli stampini di questi coniglietti. 
Ragazze potete prendere anche le pesche.
Ingredienti
400 gr. di farina
120 gr. di zucchero a velo
1 bustina di zucchero vanigliato
200 gr. di burro freddo
1 uovo
1 presa di sale
Per farcire e decorare
Come si fa
Per la frolla
Metti nel recipiente della planetaria lo zucchero semolato, lo zucchero vanigliato e il burro tagliato a pezzetti, aziona la planetaria con la frusta a K e lavora gli ingredienti per qualche secondo, aggiungi l'uovo e continua a lavorare, infine aggiungi la farina e continua a lavorare finché tutti gli ingredienti si saranno amalgamati. Togli la pasta dalla planetaria, dai una rapida lavorata alla pasta sul tavolo, forma un panetto e metti a riposare in frigo per almeno un'ora.
Stendi la pasta di uno spessore di circa 3 mm. ritaglia i biscotti con gli stampini, mettili su una placca da forno rivestita con carta forno e fai riposare sempre in frigorifero ancora per 30 Minuti. Metti in forno caldo a 170 gradi finché cominceranno a colorarsi sotto.
Quando si saranno raffreddati farciscili con crema spalmabile alle nocciole o quello che preferisci, unisci 2 a 2. Decora con perle di zucchero facendole aderire con una goccia di glassa fatta con zucchero a velo e una goccia di acqua.






A presto...Stefania







Pan di Pasqua con quark e mandorle


Mentre per noi i dolci di Pasqua  sono la classica colomba e la focaccia, questo dolce insieme alla treccia lievitata in tutte le sue varianti sono dolci di Pasqua di Austria e Germania. Questo pan di Pasqua mi ha incuriosito per la presenza, tra gli ingredienti, del quark o topfen che da noi viene definito: ricotta acida. Il risultato mi è piaciuto il dolce è morbidissimo, poco zuccherato direi un buon pan brioche da provare.

Ingrdienti
per 2 pezzi
300 gr. di farina 00
200 gr. di manitoba
130 gr. di zucchero
100 ml. di latte tiepido
20 gr. di lievito di birra
125 gr. di burro morbido
100 gr. di quark (magerquark)
2 uova
60 gr. di uvetta sultanina
2 cucchiai di rum
l'interno di 1 bacca di vaniglia
buccia grattugiata di 1 limone
1 pizzico abbondante di sale
una manciata di mandorle a lamelle
Come si fa
Lava l'uvetta in acqua tiepida, strizzala dall'acqua e mettila a macerare nel rum.
Sciogli il lievito nel latte appena tiepido e 1 cucchiaio di zucchero (preso dai 125 gr.) e lascia riposare 15 minuti.
In un recipiente metti la farina, la buccia di limone e lo zucchero rimasto.
Nel recipiente della planetaria metti le uova, il quark, la vaniglia e il lievito con il latte, aziona la planetaria e comincia ad amalgamare bene, aggiungi la farina mischiata agli altri ingredienti e impasta, prima con la frusta a K e poi con il gancio, finché otterrai un impasto bello liscio aggiungi il burro morbido a pezzi poco per volta e per ultimo il sale. Infine aggiungi l'uvetta tolta dal rum ma non strizzata. Trasferisci l'impasto su un piano infarinato, dai una rapida lavorata all'impasto, forma una palla e mettila in un recipiente coperto con un sacchetto per alimenti a lievitare fino che non sarà raddoppiato.
Prendi l'impasto lievitato, dai una rapida lavorata, dividilo a metà, forma 2 focacce, adagiale su una placca da forno rivestita con carta forno e mettile a lievitare per circa un' ora un' ora e mezza o comunque fino a che saranno raddoppiate. Spennella le focacce con latte e cospargile con le mandorle a lamelle.
Metti in forno caldo a 180° per circa 20-25 minuti o comunque finché saranno
ben dorate.







Torta di meringa alle nocciole e fragole



Oggi un dolce semplice, semplice ma buonissimo.



Ingredienti
per un dolce di cm 20 di diametro

Per i dischi di meringa
120 gr. di albume
240 gr. di zucchero
qualche goccia di succo di limone
120 gr. di nocciole tritate finemente
Per farcire e decorare
400 ml. di panna fresca
1 cucchiaio di liquore Cointreau
2 bustine di pannafix
500 gr. circa di fragole
una manciata di nocciole tritate grossolanamente

Come si fa

Metti nel recipiente della planetaria gli albumi con qualche goccia di succo di limone e con la frusta a fili, oppure con le normali fruste di uno sbattitore, comincia a montare. Appena gli albumi cominceranno a prendere struttura inizia ad aggiungere lo zucchero in 3 volte finché gli albumi saranno ben montati a neve fermissima. Aggiungi le nocciole tritate finissime incorporandole con una spatola e mescolando dal basso verso l'alto delicatamente. Su un foglio di carta forno disegna 2 cerchi di 20 cm. di diametro, metti gli albumi in una sacca da pasticceria con bocchetta rotonda da 12 mm. e formando una spirale copri tutto l'interno dei cerchi. Metti in forno caldo a 90° per circa 2 ore controllando che non scuriscano troppo. Questa operazione la puoi fare anche il giorno prima e lasciare i dischi nel forno spento e leggermente aperto.
Monta la panna fresca con il liquore Cointreau aggiungendo anche il pannafix come indicato nella confezione. Otterrai una perfetta panna montata e stabile per diverse ore. Pulisci e taglia a pezzi le fragole conservandone alcune per la decorazione finale.
Su un piatto da portata adagia uno dei due dischi di meringa, decora tutta la base con la panna montata (ca. 3/4), distribuisci sopra le fragole a pezzetti e copri con l'altro disco di meringa. Decora con la rimanente panna montata e le fragole intere o dividendole a metà ed alcune nocciole tagliate grossolanamente.






A presto...Stefania




Cioccolato, lamponi e caradamomo new style di M. Santin per "unlamponelcuore"




"Unlamponelcuore" è un'iniziativa che parte da qui e che ha l'intento di far conoscere il progetto "lamponi di pace" della Cooperativa Agricola Insieme nata nel giugno del 2003 per favorire il ritorno a casa delle donne di Bratunac, dopo la deportazione successiva al massacro di Srebrenica, nel quale le truppe di Radko Mladic uccisero tutti i loro mariti e i loro figli maschi. Donne che si sono ritrovate sole, private degli affetti, distrutte dentro e fuori da una guerra terribile e dal silenzio delle istituzioni che, successivamente, avrebbero dovuto e potuto aiutarle ma non l'hanno fatto. Per aiutare e sostenere il rientro nelle loro terre devastate dalla guerra civile, dopo circa dieci anni di permanenza nei campi profughi, è nato questo progetto, mirato a riattivare un sistema di microeconomia basato sul recupero dell’antica coltura dei lamponi e sull’organizzazione delle famiglie in piccole cooperative, al fine di ricostruire la trama di un tessuto sociale fondato sull’aiuto reciproco, sul mutuo sostegno e sulla collaborazione di tutti. A distanza di oltre dieci anni dall’inaugurazione del progetto, il sogno di questa cooperativa è diventato una realtà viva e vitale, capace di vita autonoma e simbolo concreto della trasformazione della parola “ritorno” nella scelta del “restare”.
Il dolce che ho preparato per questa occasione è un dolce che mi incuriosiva e che volevo provare da un po' di tempo, la ricetta è di Maurizio Santin con qualche piccolissimo adattamento. 


Ingredienti
per uno stampo di cm. 27X17

Per la crema inglese:
175 gr. di panna fresca liquida
75 gr. di latte fresco intero
55 gr. di tuorli (ca. 3 )
40 gr. di zucchero
l'interno di 2 semi di cardamomo
Per il cremoso di cioccolato e frutta:
250 gr. di crema inglese
250 gr. di polpa di lamponi
50 gr. di zucchero invertito (oppure miele dal sapore leggero)
250 gr. di cioccolato fondente al 55%
Per il pan di spagna al cioccolato:
150 gr. di uova intere
125 gr. di cioccolato fondente al 60%
125 gr. di pasta di mandorle (io t.p.t. composto da 70 gr. di mandorle tritate con 70 gr. di zucchero a velo)
40 gr. di burro
20 gr. di farina 00
4 gr. di lievito per dolci
Per gli streusel al cacao:
70 gr. di farina 00
30 gr. di cacao amaro in polvere
100 gr. di zucchero
100 gr. di farina di mandorle
100 gr. di burro freddo
Per lo sciroppo di zucchero al 70%
140 gr. di zucchero
60 gr. di acqua 
Per la finitura
lamponi freschi
grappa di lamponi oppure liquore framboise

Come si fa

La crema inglese e il cremoso di cioccolato e frutta:
Il giorno prima metti in infusione, per qualche ora, l'interno dei semi di cardamomo nel latte e la panna che ti servirà per la crema inglese.
Metti sul fuoco il latte e la panna con i semi di cardamomo, in una ciotola mescola i tuorli con lo zucchero cercando di incorporare meno aria possibile.
Quando il latte e la panna avranno preso il bollore versali, attraverso un colino, sui tuorli e lo zucchero trattenendo così i semini del cardamomo. Mescola bene il tutto e filtra di nuovo per eliminare gli eventuali residui di tuorlo. Rimetti sul fuoco e quando il composto avrà raggiunto la temperatura di 82° spegni. Fai raffreddare per qualche minuto la crema finché avrà raggiunto i 50 gradi, versala sul cioccolato tritato, attendi un minuto per far ammorbidire il cioccolato quindi omogeneizza con il frullatore ad immersione, aggiungi anche la polpa di lamponi sempre continuando a frullare ed infine aggiungi lo zucchero invertito. Copri con pellicola a contatto e riponi in frigorifero per almeno 12 ore.
Il pan di spagna al cioccolato:
Trita le mandorle con lo zucchero a velo a farina. Aggiungi le uova una per volta facendo ben assorbire le prime prima di aggiungere le successive.
Sciogli il cioccolato con il burro a bagnomaria, fai leggermente intiepidire (fino a raggiungere i 50°).
Versa il cioccolato fuso sul composto di mandorle e uova sempre mescolando per renderlo liscio e omogeneo. Aggiungi la farina setacciata insieme al lievito. Versa il composto su una placca di cm. 27X17 rivestita con carta forno e cuoci in forno caldo a 180° per circa 15-20 minuti o comunque finché inserendo al centro uno stecchino questo ne uscirà asciutto.
Gli streusel al cacao:
In un recipiente unisci la farina, le mandorle tritate, il cacao in polvere, lo zucchero e il burro freddo a pezzetti. Lavora tutti gli ingredienti aiutandoti con il dorso di un cucchiaio fino ad ottenere un composto granuloso, fai riposare il composto in frigorifero per almeno 30 minuti.
Sbriciola il composto in una teglia rettangolare di cm. 27X17
Fai cuocere in forno caldo a 180° per 15-20 minuti.
Lo sciroppo di zucchero
In un pentolino metti lo zucchero con l'acqua e appena prende il bollore spegni e fai raffreddare. Si conserva tranquillamente in una bottiglia a temperatura ambiente e normalmente si usa: 1 parte di sciroppo mescolato a pari peso di acqua e liquore o qualsiasi aroma a piacere.
Montaggio del dolce
Rifinisci i bordi del pan di spagna e ritaglia un rettangolo leggermente più piccoli dello streusel al cacao.
Bagna il pan di spagna con una bagna ottenuta con: 50 gr. di sciroppo di zucchero mischiato a 50 gr. di acqua e 3 cucchiai di grappa di lamponi e adagialo sopra allo streusel al cacao. Ricopri il pan di spagna con ciuffi di cremoso di cioccolato e frutta aiutandoti con una sacca da pasticceria con bocchetta liscia e decora con dei lamponi freschi.





I prodotti della Cooperativa Agricola Insieme sono distribuiti da Coop-Adriatica e Nord-Est quindi si trovano più facilmente nel Veneto, Friuli Venezia Giulia, parte dell’Emilia e della Lombardia.
I punti vendita che hanno in assortimento i prodotti partono dai 1000mq in su.
Inoltre sono anche distribuiti da Altromercato e dal Commercio Equosolidale, nel milanese vengono distribuiti da Mio-bio.
Rada Zarcovick, la responsabile della cooperativa, sta prendendo accordi con le Coop che si occupano dei punti vendita della Lombardia e della Toscana per poter distribuire anche in queste zone i loro prodotti.



Buona festa della donna a tutte le donne!


A presto...Stefania




Torta di mele norvegese


Qualche mese fa sono stata in Norvegia con la mia storica amica Antonella e tra le varie visite nei pressi della città di Oslo, a Bygdoy, siamo andati a visitare il museo dei vichinghi. In questo veramente piccolo paese siamo capitati proprio per un caso in un piccolo bar ristorantino, anzi lo paragonerei ad un nostro agriturismo dove quasi tutto era prodotto e preparato in casa veramente carinissimo, arredato con sedie e tavolini diversi tra loro, con soprammobili particolari e credenze in tipico stile nordico con bicchieri, piatti, tazzine molto carine e il tutto aveva in tagliandino attaccato con il prezzo praticamente l'arredamento era un'esposizione e tutti i pezzi si potevano acquistare un posto che mi è piaciuto tantissimo. Qui abbiamo mangiato un'ottima torta di mele, difficile farci dare la ricetta, però abbiamo trovato un libro di cucina norvegese e, potere dei moderni mezzi di comunicazione superdotati (telefonino con fotocamera) ho fotografato la ricetta di questa torta di mele molto, molto simile a quella mangiata lì. 
Tradotta, adattata e provata! facilissima, veloce, priva di grassi e buona.


adattato dal libro di Beatrice Ojakangas "The Great Scandinavian Baking"

Ingredienti 
per uno stampo di cm. 20 di diametro
2 uova 
4 cucchiai di latte
160 gr. zucchero a velo
l'interno di 1/2 bacca di vaniglia
buccia grattugiata di 1/2 limone
1 cucchiaino abbondante di lievito in polvere
1 pizzico di sale 
1 cucchiaino di cannella
160 gr. di farina
3 mele medie (io granny smith)

Come si fa
 
In un recipiente sbatti le uova con lo zucchero, aggiungi il latte, la buccia di limone, il sale e la cannella. Mischia la farina con il lievito e aggiungili al resto degli ingredienti, otterrai un composto simile ad una pastella.
Sbuccia le mele, tagliale a fettine ed aggiungile al resto degli ingredienti. Versa il composto ben amalgamato in una tortiera imburrata e infarinata. Io ho trattenuto alcune fettine di mela che ho messo sopra l'impasto dopo averlo versato nella tortiera.
Metti in forno caldo a 180° per circa 50-55 minuti e comunque vale sempre la prova stecchino. 






A presto...Stefania





Designed by FlexyCreatives