Ciambella alle nocciole


Nocciole tritate, nocciole in granella e ingredienti semplicissimi come uova, zucchero e farina per questa semplice morbida ciambella dall'intenso profumo di nocciole.
Cosa ti serve
150 gr. di farina 00
200 gr. di nocciole tostate e tritate
150 gr. di zucchero semolato
150 gr. di burro morbido
4 uova
8 gr. di lievito per dolci
l'interno di 1/2 bacca di vaniglia
qualche goccia di succo di limone
3 cucchiai di rum
1 pizzico di sale
2-3 cucchiai di nocciole in granella
zucchero a velo
Come si fa
Mischia la farina con le nocciole tritate finemente, aggiungi il lievito e tieni da parte.
Separa i tuorli dagli albumi e monta a neve quest'ultimi con qualche goccia di succo di limone, mettili da parte.
In un recipiente monta il burro con lo zucchero e l'interno della bacca di vaniglia, aggiungi i tuorli uno per volta facendo assorbire bene all'impasto prima di aggiungere il successivo, continua a sbattere bene aggiungendo anche il rum. Aggiungi la farina con le nocciole e il sale. Infine aggiungi gli albumi montati a neve in precedenza, mescolando dal basso verso l'alto senza farli smontare.
Imburra  bene uno stampo per ciambelle e versa dentro le nocciole in granella facendole ben aderire alle pareti e al fondo. Versa l'impasto nello stampo e livella bene.
Metti in forno caldo a 175° per circa 30-35 minuti o comunque fino a che inserendo nel mezzo del dolce uno stecchino questo ne uscirà asciutto. Fai raffreddare, spolverizza con dello zucchero a velo e servi.



A presto Stefania




Meyer lemon tart


E con questa fantastica crema ho farcito, come da ricetta di P. Hermé, queste tartellette di pasta frolla con mandorle.

Cosa ti serve
per 6 tartellette di 10 cm. di diametro
250 gr. di farina 00
150 gr. di burro
95 gr. di zucchero a velo
30 gr. di mandorle tritate a farina
1 uovo
l'interno di 1/2 bacca di vaniglia
1 pizzico di sale
Come si fa
Nel recipiente della planetaria lavora il burro con lo zucchero e l'interno della bacca di vaniglia.
Aggiungi l'uovo e fai amalgamare al burro e zucchero. Quindi aggiungi le mandorle tritate, il sale e la farina.
Lavora velocemente il tutto, trasferisci l'impasto su un piano infarinato e forma rapidamente un panetto, avvolgilo con pellicola per alimenti e metti in frigo per una notte.
Stendi l'impasto a piccole pozioni per volta, rivesti gli stampini e sopra l'impasto metti un foglio di carta forno con sopra dei pesetti (oppure fagioli secchi). Cuoci per circa 8/10 minuti in forno caldo a 170/175 gradi poi rimuovi la carta con i pesetti e prosegui la cottura per altri 10/15 minuti o comunque finchè la pasta sarà dorata. Fai raffreddare e togli la pasta cotta dagli stampini.
Farcisci con la crema al limone come ho fatto io, oppure con crema alle nocciole o come preferisci.


A presto Stefania

Crema al limone di Pierre Hermé


Una crema buonissima questa crema al limone di P. Hermé. Molto simile al "Lemon Curd" con la differenza che questa crema montata con le fruste acquista ariosità. Buona così, senza niente, ottima per farcire crostate biscotti e quant'altro. Troppo buona, può creare dipendenza!

Cosa ti serve
2 uova 
120 gr. di zucchero semolato
80 ml. di succo di limone (3 limoni circa)
la buccia grattugiata di 3 limoni
150 gr. di burro morbido
Come si fa
In un pentolino, che poi userai per la cottura a bagnomaria, metti lo zucchero e la buccia grattugiata dei limoni mescolandoli tra loro. Aggiungi le uova, mescola bene, quindi aggiungi il succo di limone e cuoci a bagnomaria e sempre mescolando, finchè il composto arriverà alla temperatura di 85 gradi.
Trasferisci la crema in un contenitore e fai scendere la temperatura a 55/60 gradi. A questo punto aggiungi il burro morbido a pezzetti aiutandoti con le fruste dello sbattitore elettrico (va bene anche la frusta a mano). Frulla finchè il burro sarà completamente assorbito alla crema. Conserva in frigorifero.
Al momento dell'uso frulla la crema in modo da dare ariosità al composto e farcisci crostate, biscotti eccetera. Buonissima anche da sola.



A presto

Designed by FlexyCreatives